Domenica 26 Settembre06:01:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: fotosegnalazione al viso delle persone senza biglietto sui bus

Deciso da Start Romagna per la crescita delle irregolarità, mediamente 45.000 l’anno

Attualità Rimini | 11:50 - 08 Settembre 2021 Le irregolarità verificate a bordo dei bus di Start Romagna sono mediamente 45.000 l'anno Le irregolarità verificate a bordo dei bus di Start Romagna sono mediamente 45.000 l'anno.

Nuovi strumenti predisposti da Start Romagna per la sicurezza e la regolarità del viaggio a bordo dei bus nei bacini di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Saranno effettuati rilievi fotografici al viso delle persone che, sprovvisti di biglietto, al momento della compilazione del verbale affermano di non avere con sé un valido documento di riconoscimento. La foto verrà collegata al verbale e in caso di disconoscimento del verbale sarà utilizzata nell'iter di riscossione Le irregolarità verificate a bordo dei bus di Start Romagna sono mediamente 45.000 l'anno. "Negli ultimi tempi - fa sapere Start Romagna - è progressivamente cresciuto il fenomeno della dichiarazione di false generalità al momento dell'accertamento, accompagnate dalla presunta impossibilità di mostrare un documento di riconoscimento, spesso accade che vengano fornite generalità di altre persone". Nel 2019 sulla rete di Start Romagna le sanzioni elevate in casi di persone prive di documento sono state circa 13.000, pari al 27% del totale. Nel 2020 sono state circa 8.900, un numero molto elevato se si considera il calo dell'utilizzo dei mezzi a causa della pandemia e la riduzione delle capienze. I ricorsi per false generalità, cioè contestazione di verbali da parte di soggetti che si sono dichiarati estranei ai fatti contestati, nel 2019 sono stati 157 mentre nel 2020 sono stati 134.

< Articolo precedente Articolo successivo >