Venerdì 17 Settembre15:42:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La stagione congressuale di Riccione riparte con oltre 20 eventi entro fine anno

Tosi " Città viva in ogni stagione dell’anno grazie a lavoro in sinergia con territorio"

Attualità Riccione | 11:17 - 01 Settembre 2021 Il Palariccione Il Palariccione.

La stagione estiva non è ancora terminata e il Palariccione è pronto ad aprire le porte agli eventi della stagione congressuale, sempre più in sicurezza grazie all’introduzione dell’obbligo del Green pass, disposta dal DL n. 105 del 23 luglio 2021 e in vigore dal 6 agosto. Tra convention aziendali e congressi, sono 23 ad oggi, gli eventi confermati fino alla fine dell’anno. A settembre si attendono 6000 presenze su un totale di 8 eventi, i cui partecipanti dovranno esibire la certificazione verde. Una misura che, affiancata all’applicazione dei rigidi protocolli già validati dai ministeri della Salute e degli Esteri, potrà favorire la ripartenza del settore dei congressi e degli eventi.
Tra gli eventi congressuali si ricorda l’edizione numero 40 de Le Giornate di Polizia Locale e Sicurezza Urbana, dal 15 al 17 settembre, il più importante convegno nazionale in tema di polizia locale. L’evento, ormai storico a Riccione, prevede oltre 700 visitatori al giorno: parallelamente al programma convegnistico, i partecipanti potranno esaminare le più recenti tecnologie del settore nell’ampia mostra espositiva di 6.000 mq allestita all’interno del Palariccione e nelle aree esterne circostanti. A scegliere Palariccione anche le Software House con ben due le aziende che a settembre svolgeranno la loro convention in Sala Concordia, apprezzata per le sue dotazioni tecnologiche, il 20-21 settembre con 600 partecipanti e 30 settembre-01 ottobre con 250 partecipanti. Il 24 e 25 settembre è la volta del Congresso Nazionale ANDI, l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani con un forte messaggio di speranza a guardare avanti con fiducia, per tutto il comparto odontoiatrico partendo proprio dall’evento in presenza con 500 partecipanti a Riccione. Previste anche due cene aziendali per le quali Palariccione offre spazi suggestivi e adeguato distanziamento, un corso di formazione per 100 persone e una convention aziendale a fine mese per 130 partecipanti.


Dal 1 luglio, momento in cui abbiamo potuto riprendere l’attività, la macchina degli eventi non si è mai fermata e siamo stati così in grado di accogliere le esigenze dei clienti mettendo in atto le strategie giuste per supportarli nelle nuove modalità organizzative che il momento richiede” - commenta il Presidente della New Palariccione srl, Eleonora Bergamaschi - “Le misure di sicurezza messe in atto confidiamo consentano alle imprese un pieno ritorno al business e nel nostro caso un proseguimento dell’attività congressuale, che significa nuovo ossigeno all’economia turistica della città”.

"La riorganizzazone dell’attività congressuale del Palariccione dopo la sospensione delle misure anti Covid è ripartita - afferma il sindaco Renata Tosi -.  Sono in calendario eventi, convention e manifestazioni fino alla fine dell’anno con l’obiettivo di ridare ossigeno ad un settore fortemente penalizzato negli ultimi due anni dalla pandemia. Il tasso di fidelizzazione del congressista è alto, così come quello del turista sportivo che arriva in città per partecipare ad un evento per poi spesso farvi ritorno con la propria famiglia. Una premessa questa che ben si allinea alla promozione della città che abbiano favorito fin dall’insediamento di questa amministrazione in ogni periodo dell’anno. Primavera, estate, autunno o inverno ormai fa poca differenza perché in ogni stagione Riccione è sempre viva, pronta ed ospitale per garantire al turista un soggiorno pieno e soddisfacente. E questo fino ad alcuni anni fa era inimmaginabile. Oggi la città è viva in ogni stagione, un fattore importantissimo specie per il turista congressuale. D’altro lato sappiamo che la destinazione Riccione, è e rimane comunque fortemente attrattiva per opportunità di svago e servizi in grado di offrire. Stiamo già lavorando da tempo alle prossime festività natalizie, diventate negli ultimi anni un appuntamento certo e mai scontato, lavorare in stretta sinergia con il territorio e con gli operatori ripaga degli sforzi fatti e porta ad essere più incisivi nel comparto turistico, a partire dal congressuale”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >