Lunedý 27 Settembre20:10:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Si riprende la figlia affidata a una casa famiglia: madre denunciata

La donna aveva perso la potestà genitoriale. Nei guai è finito anche il suo compagno

Cronaca Montefiore Conca | 11:02 - 27 Agosto 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Si è conclusa, con la denuncia della madre e del suo compagno, la vicenda legata alla sparizione di una minorenne dalla casa famiglia di Montefiore Conca alla quale era stata affidata. Il 4 agosto i Carabinieri avevano aperto le indagini, dirette dal Sostituto Procuratore Davide Ercolani, dopo la sparizione della ragazza, per la quale era fin da subito sospettata la madre, originaria del Trentino, ma residente a Cattolica. Il giudice le aveva infatti revocato la potestà genitoriale. Fin da subito i Carabinieri avevano cercato di localizzare il cellulare della donna, rintracciandola in un primo momento nel padovano, ma le ricerche non avevano dato esito. Successivamente il personale dell'Arma ha agganciato il segnale del cellulare della madre a Bardolino, facendo scattare immediate ricerche e pedinamenti, condotti dai Carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda. Ieri (giovedì 26 agosto) è stata rintracciata la vetttura della donna, in quel momento guidata dal suo compagno. A bordo c'era anche la ragazzina, in buono stato di salute, poi affidata agli assistenti sociali. La madre e il compagno sono ora indagati per l'ipotesi di reato di concorso in sottrazione di minore.

 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >