Mercoledý 22 Settembre13:55:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: salvato dopo un incidente, il cane Mario ha bisogno di cure

Gli operatori del canile Cerni hanno deciso di devolvere alle sue cure il ricavato della vendita dei diari di "Baffi e code"

Attualità Rimini | 10:45 - 27 Agosto 2021 Il cane Mario Il cane Mario.


Abbandonato quando aveva più bisogno di cure e amore, il cane Mario cerca casa dopo un brutto incidente. “A guardarlo negli occhi – spiegano le volontarie del canile “Cerni” di Rimini - capisci le ragioni profonde di chi, come noi, sceglie questo impegno. Alla sua naturale dolcezza affiora ogni tanto un po' di velata malinconia, che non scalfisce la sua forza ma mostra in tutta la sua fragilità gli effetti delle sue ferite. Prima le coccole, poi l’incidente e l’abbandono al canile, proprio quando avrebbe avuto bisogno di cure e amore, quelle che lui non fa mai mancare a chi gli sta di fianco”.

Ora Mario, mix maltese di appena tre anni, cerca una nuova casa. Affettuoso, dolce, socievole, Mario si è subito guadagnato l’affetto della sua famiglia, fino un mese fa, quando un brutto incidente gli ha causato la frattura del bacino e altri problemi agli organi interni. Ma la ferita più grave è stata l’abbandono, proprio nel momento in cui era lui ad avere bisogno di cure e affetto. Per fortuna, al canile di Rimini ha trovato subito una sistemazione adeguata, dove può stare in stallo, finché non starà meglio, per poi trovare la famiglia giusta e adottarlo per sempre.

IL RICAVATO DI "BAFFI E CODE" PER L'OPERAZIONE DI MARIO Per rimettersi in sesto Mario deve fare molte cure e ha bisogno di esami ed operazioni. Così i volontari e gli operatori del canile hanno deciso di destinare alle cure e all’operazione di Mario, il ricavato di diari e quaderni “baffi e code”; un’iniziativa che, dopo il successo del primo anno, è stata rinnovata anche per l'anno scolastico 2021-22.Per prenotare i diari e i quaderni basterà contattare i referenti del canile al numero whatsapp +39 329 225 5722.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >