Mercoledý 22 Settembre12:33:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Afghanistan, l'Emilia Romagna disponibile ad accogliere i profughi 

In arrivo le prime 108 persone che collaboravano con l’Italia

Attualità Emilia Romagna | 08:47 - 24 Agosto 2021 Foto Unhcr Ansa Foto Unhcr Ansa.

Dopo la riunione dedicata alla situazione dell’Afghanistan, l'Emilia Romagna si è resa disponibile ad accogliere le prime 108 persone provenienti da Kabul, uomini e donne che prestavano servizio nell'ambito della missione Italia-Nato, collaborando con le nostre autorità, e le loro famiglie, arrivate oggi a Fiumicino con un volo dedicato". Per la maggior parte, fa sapere viale Aldo Moro, si tratta di famiglie con bambini che potranno trascorrere in Emilia-Romagna il periodo di quarantena obbligatorio previsto per ogni viaggiatore che arriva dall'estero (dai sette ai 10 giorni). Delle 108 persone in arrivo, 80 saranno alloggiate nella provincia di Piacenza e 28 in quella di Parma, un'accoglienza "per la quale le istituzioni locali si sono immediatamente attivate: in collegamento con il ministero della Difesa e il Governo, d'intesa con la presidenza della Regione e la Protezione civile dell'Emilia-Romagna- spiegano dalla Giunta regionale- sono state attivate le Aziende sanitarie locali, il volontariato di Protezione civile e la Croce rossa, anche per dare supporto di natura logistica e sociale". Trascorso il periodo di quarantena, il ministero dell'Interno indicherà il percorso idoneo per dare assistenza e risposta alle necessità dei cittadini in fuga, dopo la presa di potere dei talebani in Afghanistan. Infine, sono già stati attivati anche gli altri territori provinciali per eventuali ulteriori nuovi arrivi nei prossimi giorni.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >