Giovedý 23 Settembre04:59:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, giovani rapinatori armati di coltello a caccia di contanti e cellulari: presi

Le vittime hanno contattato il 112 e fornito una descrizione dei rapinatori, tutti di origine nordafricana

Cronaca Riccione | 13:13 - 23 Agosto 2021 I controlli dei Carabinieri a Riccione I controlli dei Carabinieri a Riccione.


Ancora giovani rapinatori a impeversare a Riccione in zona Marano, nel cuore della notte. Intorno alle quattro della notte tra domenica e lunedì (21-22 agosto) i Carabinieri sono intervenuti in viale D'Annunzio, dove due 17enne turisti toscani erano stati rapinati di 90 euro e di uno smartphone da parte di tre giovani nordafricani. Grazie anche a una rapida analisi delle telecamere di videosorveglianza della zona, il personale dell'Arma ha individuato i primi due, magrebini residenti nel lecchese di 23 e 24 anni, assicurando alla giustizia il terzo nella mattinata odierna (22 agosto): un 22enne, fermato nell'albergo di Rimini in cui era alloggiato. I tre magrebini avevano rapinato anche un altro turista di 17 anni, di Desenzano del Garda, a cui era stata portata via la catenina d'oro, che era appunto in possesso del 22enne. Tutta la refurtiva, compresi i 90 euro e lo smartphone sottratti ai 17enni toscani, è stata recuperata. I primi due rapinatori sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, il terzo denunciato. 

E una seconda baby gang è entrata in azione in zona bagno 96 a Riccione. Intorno all'una e trenta due 18enni residenti in Brianza sono stati minacciati con coltelli e rapinati di 50 euro, smartphone e una catenina d'oro. I malviventi si erano poi dileguati nelle vie del centro. Ma poco dopo il colpo sono stati fermati e arrestati due componenti della banda, due 20enni di origine magrebina, residenti nella provincia di Biella.




 

< Articolo precedente Articolo successivo >