Domenica 19 Settembre18:11:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Marco Bocci e Anna Foglietta, due spettacoli per far rivivere la magia dello spazio Tondelli

Grazie all’Arena Riccione e al suo programma di spettacoli estivi, il teatro torna nella Perla Verde

Eventi Riccione | 16:05 - 17 Agosto 2021 Anna Foglietta Anna Foglietta.


Grazie all’Arena Riccione e al suo programma di spettacoli estivi, finalmente il teatro torna a Riccione e riprende così a svolgersi il filo interrotto dello Spazio Tondelli. Per due serate la stagione si trasferisce sotto le stelle con Marco Bocci e Anna Foglietta, due grandi ospiti in grado di rievocare le esperienze magiche dello Spazio Tondelli. Sarà un’emozione rivivere il momento in cui le luci si abbassano e tutto si fa scena, simbolica anteprima di quanto accadrà nel 2022 con la ripresa della stagione teatrale e la tanto attesa inaugurazione del rinnovato Spazio Tondelli. Il desiderio di tornare a vivere insieme il teatro è confermato dalla grande affluenza di prenotazioni da parte degli abbonati della Bella stagione, che hanno risposto con calore agli eventi estivi proposti da Riccione Teatro.

Con l’Arena Riccione la casa dello spettacolo dal vivo si sposta per qualche settimana ad appena cinquecento metri di distanza, nel giardino urbano della Biblioteca comunale, in viale Lazio 8. Qui, nel cuore di Riccione Paese, mercoledì 18 agosto alle 21:30 Marco Bocci porta in scena Lo zingaro. Non esiste curva dove non si possa sorpassare, spettacolo scritto dallo stesso attore insieme a Marco Bonini e Gianni Corsi. In un monologo emotivo e adrenalinico, Bocci racconta la storia esemplare di un misconosciuto pilota di auto da corsa, “lo Zingaro”, il cui destino è indissolubilmente legato a quello di un mito della Formula 1, Ayrton Senna. Ricostruendo in parallelo le vicende personali dello Zingaro e del grande campione brasiliano, morto il 1° maggio 1994 dopo un incidente sul circuito di Imola, il monologo rintraccia coincidenze, premonizioni, intuizioni. Senna sembra trovarsi davanti agli occhi dello Zingaro in ogni curva, in ogni scelta: un legame ossessivo che segna una vita intera.

Sabato 4 settembre, sempre alle 21:30, Anna Foglietta interpreta invece La bimba col megafono. Istruzioni per farsi ascoltare, monologo tragicomico scritto a quattro mani con Marco Bonini. La talentuosa attrice romana – che in carriera vanta due Nastri d’argento, un premio Flaiano e il premio Le Maschere del Teatro Italiano – questa volta si cimenta in uno spettacolo-confessione, recitato e cantato, che trasporta gli spettatori sulle montagne russe di una vita senza misure. La protagonista è una donna che sin da bambina si arrampica fino a vette altissime, si getta a tutta velocità in euforiche discese, per poi piombare nel profondo sconforto del senso di colpa per il terrore che ha seminato intorno. Come si fa a difendere gli altri senza invadere le loro vite? Come si fa a dar voce ai muti senza rovinare la propria esistenza? Attraverso ricordi, canzoni e suggestioni, il pubblico potrà ridere e riflettere sulla vita, la libertà, la rivoluzione. Una storia che racconta di una ostinata convinzione: non si può vivere in una società facendosi solo i fatti propri.

Entrambi gli spettacoli sono produzioni del Teatro Stabile d’Abruzzo. Il biglietto (15 euro) può essere acquistato in prevendita su Liveticket.it e nelle rivendite autorizzate del circuito Liveticket (si applicano i diritti di prevendita). L’accesso è consentito solo se si è in possesso di green pass, di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (validità 48 ore), oppure del certificato di guarigione dall’infezione da Sars-Cov-2 (validità 6 mesi).

 

< Articolo precedente Articolo successivo >