Venerdý 17 Settembre20:09:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Baseball, San Marino: giovedì al Falchi scatta la finale scudetto

Venerdì si gioca a Serravalle. Il manager Bindi: 'Vincerà chi avrà più fame'

Sport Repubblica San Marino | 16:30 - 11 Agosto 2021 Il manager Doriano Bindi Il manager Doriano Bindi.


Siamo al countdown. Alle ore e non ai giorni, da contare all’avvicinarsi del playball di gara1. Riepiloghiamo dunque lo schema della Italian Baseball Series. Si comincia giovedì a Bologna. Tutte le gare cominceranno alle 20.30.

GARA1 – Fortitudo Bologna vs San Marino, giovedì 12/8 stadio Gianni Falchi
GARA2 – San Marino vs Fortitudo Bologna, venerdì 13/8 Serravalle
GARA3 - Fortitudo Bologna vs San Marino, martedì 17/8 stadio Gianni Falchi
EV. GARA4 - San Marino vs Fortitudo Bologna, mercoledì 18/8 Serravalle
EV. GARA5 - Fortitudo Bologna vs San Marino, domenica 22/8 stadio Gianni Falchi

Sentiamo ora dal manager Bindi qual è lo stato di salute della squadra.

Doriano Bindi, raccontaci un po’ questo momento di attesa…
“I ragazzi stanno bene e sono consapevoli che siamo alla vigilia di un appuntamento bello e importante. Vedo un buon gruppo, quello che posso dire è che vincerà chi avrà più fame. Chi sarà più convinto, chi mostrerà grande voglia di vincere. Chi saprà non abbattersi dopo uno svantaggio e chi saprà dare il colpo del ko una volta davanti nel punteggio”
Quali sono le cose da fare e assolutamente da non fare in una finale scudetto?
“Tra le prime, l’essere convinti e attenti su ogni palla, su ogni azione. Le cose da non fare? Direi che bisognerà sbagliare il meno possibile, cercando di concedere poco ai nostri avversari e completare out su out senza sbavature”
E' arrivato Tiago Da Silva e direi che tu lo conosci bene…
“Sì, ci ritroviamo e siamo contenti di questo. C’è poco da dire su di lui, è abituato a certe partite e per lui il campionato italiano non è certo una novità. Ha vissuto questo tipo di clima, lo conosce”
Quanto conta gara1?
“Tanto, la serie è corta e vincere subito può dare un vantaggio importante. È chiaro però che, in un caso o nell’altro, non si dovrà abbassare la guardia”

< Articolo precedente Articolo successivo >