Domenica 26 Settembre09:20:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Balli e assembramenti, titolare discoteca si difende: "in 400 in oltre 1000 metri quadrati"

Il titolare dell'Ecu, locale sanzionato con chiusura per cinque giorni, ribatte: "accanimento"

Cronaca Rimini | 12:50 - 09 Agosto 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Si difende il titolare della discoteca Ecu di Rimini, dopo il blitz della Polizia Municipale di Rimini che ha portato a una denuncia penale e a un verbale per la violazione delle normative anti Covid, con applicazione anche della sanzione della chiusura per cinque giorni. Nel locale era in corso una serata "remember" con tre dj in consolle. Il titolare dell'Ecu, al Corriere di Romagna, evidenzia che nel locale non si trovavano piu' di mille persone, ma "circa 400 in oltre mille metri quadrati", negando che ci fossero assembramenti. L'uomo, 44 anni, ha espresso la sua amarezza e la volontà di chiudere definitivamente, dopo aver speso "decine di migliaia di euro per rimetterlo a nuovo". Ha inoltre parlato di "accanimento nei confronti di locali e discoteche", mentre in spiaggia, nelle ore notture e serali, non è difficile imbattersi in assembramenti. 




 

< Articolo precedente Articolo successivo >