Domenica 26 Settembre05:03:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Turismo a Rimini, luglio chiude in positivo e previsioni ottimistiche anche per agosto

Turisti stranieri in arrivo. Ecco il bilancio di VisitRimini dopo un'indagine tra 108 alberghi

Attualità Rimini | 12:21 - 04 Agosto 2021 Turismo a Rimini, luglio chiude in positivo e previsioni ottimistiche anche per agosto


Estate 2021. Come vanno i numeri del turismo Rimini? VisitRimini lo ha chiesto a un campione selezionato di 108 alberghi distribuiti lungo tutta la costa cittadina e ha raccolto segnali decisamente positivi, pur con la consapevolezza di una difficoltà generale che continua ad essere ampiamente presente.

La stragrande maggioranza degli intervistati (83%) ha dichiarato che nel mese di luglio scorso, ha registrato un’occupazione pari o superiore allo stesso mese 2020 e per oltre un terzo di strutture addirittura in linea con luglio 2019. Si tratta di dati davvero positivi e che fanno tirare un sospiro di sollievo al turismo riminese che, così come tutto il turismo mondiale, ha vissuto e sta vivendo ancora un anno pieno di incertezze e conseguentemente di numeri preoccupanti.

«Che le presenze del mese passato fossero migliori rispetto al luglio 2020, ce lo si aspettava, ma che addirittura lo potessero essere rispetto al 2019 è una bella sorpresa e una vera notizia». Commenta Valeria Guarisco, destination manager di VisitRimini.

Uno sguardo alla geografia, delinea la situazione del luglio 2021. Il 78% rileva presenze straniere tra gli ospiti. Per il 44% delle strutture, gli ospiti non italiani sono presenti in misura inferiore al 15% del totale, mentre per il 34% rappresentano più del 15% del totale. Anche questo dato va a riconfermare che l’Italia e Rimini in particolare godono ancora della fiducia e del gradimento degli ospiti stranieri, che, al momento si limitano all’Europa centro-orientale. Ancora per quest’anno pesano le assenze di Russi e Statunitensi, per i noti motivi.

Riguardo alle previsioni di agosto, per il 78% degli intervistati, si prevede un’occupazione pari o maggiore rispetto all’agosto 2020. Si tratta di previsioni, fatte sulla scorta delle prenotazioni ricevute ad oggi e quindi ancora migliorabili, anche se gli albergatori non escludono che un’eventuale introduzione del Green Pass per le strutture ricettive possa deludere le loro aspettative.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >