Giovedý 23 Settembre15:12:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Misano: approvata la convenzione con autostrade per l’Italia per la riforestazione del territorio comunale

A disposizione circa 17 ettari di terreno, sui cui verranno piantate 17 mila piante di origine autoctona

Attualità Misano Adriatico | 14:05 - 02 Agosto 2021 Giornata nazionale dell'Albero (Foto repertorio del comune di Misano) Giornata nazionale dell'Albero (Foto repertorio del comune di Misano).

Circa 17mila piante saranno messe a dimora nel territorio comunale di Misano Adriatico nei prossimi mesi: è quanto previsto dalla convenzione siglata tra Comune e Società Autostrade per l’Italia e approvata all’unanimità in consiglio comunale giovedì sera. A distanza di anni si appresta a diventare operativo il progetto di riforestazione nel territorio di Misano, in attuazione alla prescrizione dettata dal Ministero dell’Ambiente in occasione dell’ampliamento a tre corsie dell’A14.
 

La riforestazione è finalizzata all’assorbimento della Co2 prodotta dai lavori di ampliamento, in linea con gli obiettivi del protocollo di Kyoto e del piano nazionale di riduzione del gas serra.

Il Comune di Misano mette a disposizione circa 17 ettari di terreno, sui cui verranno piantate 17 mila piante di origine autoctona, circa mille per ogni ettaro.
 

Autostrade per l’Italia stanzierà oltre un milione di euro per la fase della progettazione esecutiva, la messa a dimora e la manutenzione ordinaria e straordinaria. L’attecchimento della nuova fascia boschiva verrà controllato periodicamente e specifici monitoraggi, previsti dopo 5 e 12 anni, verificheranno i risultati raggiunti.
 

“Questo era un impegno che l’amministrazione comunale si era assunta e che voleva fortemente – commenta l’Assessore all’Ambiente Nicola Schivardi -. Siamo particolarmente soddisfatti che il risultato sia stato raggiunto. Grazie a questa convenzione realizzeremo un polmone verde all’interno del nostro territorio e potremo assorbire una significativa quantità di Co2, basti pensare che un solo ettaro può assorbire fino a 8,5 tonnellate di anidride carbonica l’anno.  È un altro significativo passo verso un Comune sempre più attento all’ambiente e capace di fare della sostenibilità il proprio valore di riferimento”.

< Articolo precedente Articolo successivo >