Sabato 18 Settembre10:06:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ruba un cellulare, tenta di sfondare il vetro della volante e morde un'agente: trentenne arrestata

L'intervento dopo che lo smartphone era stato gelocalizzato con un'app

Cronaca Rimini | 15:19 - 30 Luglio 2021 Ruba un cellulare, tenta di sfondare il vetro della volante e morde un'agente: trentenne arrestata


Giovedì sera la polizia di Stato è intervenuta vicino a uno stabilimento balneare di Rimini dove una signora era appena stata derubata del proprio cellulare. Tramite la geolocalizzazione dello smartphone gli agenti sono riusciti a rinvenirlo nelle vicinanze di una donna di una giovane straniera. Tra le due donne però è nata un’animata discussione tale da richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Giunta prontamente sul posto, la pattuglia di volante ha individuato subito la presunta autrice del furto che, alla vista degli operatori, ha cercato di darsi alla fuga ma è stata fermata immediatamente. Alla richiesta di fornire le proprie generalità ha peraltro reagito violentemente contro gli agenti con calci, pugni, sputi imprecando contro di loro. La donna è stata fatta salire a bordo della volante con l'aiuto dei rinforzi della polizia locale: si tratta di una trentenne marocchina che ha cercato di sfondare in tutti i modi il finestrino della volante, danneggiandolo. In Questura, la donna ha continuato ad avere un comportamento ostile verso gli operanti e nuovamente si è scagliata contro uno degli agenti, mordendolo. 

Nella circostanza la donna è stata arrestata per violenza, resistenza lesioni e minacce a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Inoltre, è stata indagata per danneggiamento aggravato e oltraggio a Pubblico Ufficiale. 
 

< Articolo precedente Articolo successivo >