Martedė 21 Settembre15:52:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Perché la marijuana legale è considerata tale?

Vediamo di fare un po' più di chiarezza in merito

Attualità Nazionale | 19:21 - 29 Luglio 2021 Cannabis legale Cannabis legale.

È molto probabile che, navigando sul web, dando uno sguardo agli annunci sui vari social network oppure facendo quattro chiacchiere con un conoscente, sia venuto fuori l'argomento della marijuana legale. Ma di che cosa si tratta esattamente? Di una variante più leggera e legale “per modo di dire”? Sì e no, quindi vediamo di fare un po' più di chiarezza in merito! Buona lettura a tutti.
 

Prima di tutto, quando si parla di marijuana legale, questa si distingue subito da quella non permessa dalle normative vigenti per la percentuale di THC presente al suo interno. In quella legale, detta anche cannabis light, tale percentuale è così bassa che non si verificherà alcun effetto psicotropo oppure dannoso.
 

Inoltre questa proviene da coltivazioni accuratamente selezionate e tenute sotto controllo in modo tale che i consumatori finali avranno la certezza di avere tra le mani un prodotto sicuro e naturale al 100%. Non per niente la cannabis light fa parte di un business da milioni di dollari all'anno che ha creato anche numerosi posti di lavoro come aziende specializzate, fattorie, rivenditori, negozi e così via.
 

Basti solo pensare al fatto che, stando alle ultime stime della Coldiretti, sono in Italia sono presenti più di 300 aziende specializzate nella coltivazione e nella produzione della cannabis light. Davvero niente male come numero, non siete d'accordo anche voi? Ma torniamo al discorso principale!
 

Dicevamo dunque, qui gioca dunque un ruolo fondamentale il CBD (cannabidiolo) cioè una sostanza naturale già di per sé presente all'interno della cannabis che garantisce un relax completo per il corpo e per la mente facendo sì che quest'ultima rimanga sempre ben lucida e funzionante.
 

Vi sono poi numerosi effetti benefici quali un rimedio naturale per piccoli e grandi disturbi quali il mal di testa, la nausea, gli stati di nervosismo, il mal di stomaco, la mancanza di appetito, il prurito dato da acne o psoriasi, la difficoltà a prendere sonno e così via.
 

Inoltre sono presenti numerosi studi che dimostrano come la cannabis light sia molto d'aiuto in caso di malattie o disturbi più gravi quali i dolori post operatori, la nausea dovuta a cure chemioterapiche, la sclerosi multipla ed altre ancora.
 

A tal proposito va ricordato che la cannabis light non può sostituire in alcun modo un normale farmaco oppure una terapia prescritta dal vostro medico perciò, se decidete di cominciare ad assumere erba legale, olio di CBD o simili, consultatevi sempre con lui prima per sicurezza.
 

Ma dove si può comprare la marijuana legale ed i vari prodotti correlati? Se vivete in una città abbastanza grande e fornita di servizi allora è molto probabile che, nei vostri dintorni, sia già presente un negozio specializzato.
 

In caso contrario vi consigliamo un'opzione molto più comoda e smart. Affidandosi ad un e shop come Weedzard, il numero uno nel suo campo, avrete a disposizione una scelta vastissima di tipologie, tante informazioni utili, offerte e sconti per tutti i gusti e, soprattutto, potrete far arrivare il prodotto scelto a casa vostra in un pacco anonimo. Sempre meglio evitare gli sguardi indiscreti dei vicini, non trovate anche voi?
 

< Articolo precedente Articolo successivo >