Luned́ 27 Settembre19:37:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pennabilli Antiquariato, fino a domenica 8 agosto le mostre collaterali

In Scena di Pietro Dani dedicata a Ilario Fioravanti e Cinquanta a palazzo del Bargello

Attualità Pennabilli | 18:08 - 28 Luglio 2021 In Scena di Pietro Dani (foto Gregorio Giannini) In Scena di Pietro Dani (foto Gregorio Giannini).


“In Scena”, la mostra collaterale allestita dall'architetto Pietro Dani all'interno del Teatro Vittoria di Pennabilli e l'estemporanea “Cinquanta”, curata negli spazi del restaurato palazzo del Bargello dal collettivo di architetti HPO, rimangono aperte a Pennabilli fino a domenica 8 agosto nell'ambito della rassegna Pennabilli Antiquariato, mostra mercato nazionale nelle botteghe e nei palazzi del centro storico che ha appena chiuso i battenti con un successo straordinario a cui non è estraneo il nuovo impianto strutturale “diffuso” nel centro storico dell'antica cittadina montefeltresca.

A seguito delle numerose richieste di chi non ha potuto visitarle e ancora desidera farlo, non chiudono “in Scena” allestita all'interno del teatro Vittoria, gioiello storico architettonico degli inizi del Novecento: un colpo d'occhio unico e irripetibile, denso di suggestioni, su alcune delle grandi statue in terracotta opera dell'artista Ilario Fioravanti (Cesena, 25 settembre 1922 – Savignano sul Rubicone, 29 gennaio 2012), e “Cinquanta”, una sintesi dei valori di Pennabilli Antiquariato, che ha saputo emergere tra tante iniziative simili e affrontare con successo il tempo.

Nel teatro Vittoria le imponenti figure del Maestro cesenate, in bilico tra realismo e fantastico, si esibiscono, mimi immobili sotto i fasci di luce dei proiettori, proponendosi ai visitatori che attraversano la platea. Una scena sospesa, in cui personaggi in cerca d'autore sembrano chiedere allo spettatore, irretito dalle originali suggestioni che l'artista ha infuso nella creta, di trovare per loro un'anima. Vittorio Sgarbi, che ha visitato la mostra nei primi giorni di apertura, ha parlato, in un suo articolo appena pubblicato da Panorama, di “realismo sognante”: “Le grandi statue di terracotta sul palcoscenico accolgono il visitatore con suggestioni cariche di magia e di fascino poetico felliniano... La sensazione è meravigliosa per forza evocativa e va lodata la buona e nuova idea – scrive Vittorio Sgarbi, parlando dell'originale allestimento di Pennabilli Antiquariato – … Ma non è ancora tutto, perché ciò che ci trasferisce dalla realtà al sogno è nel Teatro Vittoria, di commovente semplicità e pulizia: la presenza viva, sul palcoscenico e nei palchi, di alcune mirabili sculture di Ilario Fioravanti, uno degli artisti più autentici del suo e del nostro tempo.”

Nelle celle dell'antico palazzo del Bargello, appena restaurato, “Cinquanta” racconta, a partire dal maggio 1970, che vide lo svolgersi della prima edizione della Mostra, una vicenda costellata di eventi, retroscena, personaggi, significativa per la storia e la cultura del territorio, e mette in risalto numeri, volti, eventi che hanno accompagnato Pennabilli Antiquariato nei decenni, valorizzando il riverbero culturale e le radici territoriali e facendo risaltare i tratti che hanno contribuito a costruirne l’identità.

“In Scena” e “Cinquanta” saranno visitabili nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 15.00 alle 19.00 fino a domenica 8 agosto oppure su appuntamento, telefonando all'Associazione Culturale Pennabilli Antiquariato: 0541 928578.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >