Venerd́ 17 Settembre15:40:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Green Pass: "Discoteche potrebbero applicarlo ma uniche chiuse" 

Presidente del Silb Emilia-Romagna Gianni Indino: 'Ma si balla e ci si assembra ovunque' 

Attualità Rimini | 15:35 - 27 Luglio 2021 Un dj mentre mixa Un dj mentre mixa.

Nel Paese c'è "chi l'ingresso con il Green Pass lo potrebbe applicare senza troppi sforzi e lo chiede a gran voce da tempo ma rimane ignorato: discoteche e locali da ballo continuano ad essere le uniche imprese chiuse in Italia. Continuiamo ad apprezzare la presa di posizione favorevole alla riapertura di alcuni sindaci del nostro territorio, dei presidenti delle Regioni con in testa l'emiliano-romagnolo Bonaccini, ma evidentemente non basta, nonostante pure chi ha il prosciutto sugli occhi ha capito che ci si assembra e si balla dappertutto tranne che nei locali muniti di licenza, che al contrario potrebbero controllare ed essere controllati". E' quanto sostiene in una nota, il presidente del Silb Emilia-Romagna e della Confcommercio della provincia di Rimini, Gianni Indino. "Sono sotto gli occhi di tutti - osserva riferendosi in particolare alla stagione turistica in Romagna - le difficoltà di ordine pubblico che si stanno creando e che non possono che peggiorare ad agosto, quando in Riviera arriveranno centinaia di migliaia di giovani che si riverseranno la notte in spiaggia e sulle strade. C'è poi chi gestendo attività che nulla avrebbero a che fare con il ballo - prosegue - si lamenta di non riuscire ad amministrare la moltitudine di giovani avventori che ballano indiscriminatamente. Io un consiglio ce l'avrei: mi permetto di suggerire a questi signori che basterebbe abbassare il volume della musica, preferire musica d'ambiente e di sottofondo a decibel da discoteca. Sono certo che in questo modo nessuno si metterebbe a ballare. Sono davvero stanco di queste prese in giro - conclude Indino - che al pari delle decisioni illogiche del legislatore, mortificano pesantemente un settore apparendo purtroppo del tutto tollerate".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >