Giovedý 23 Settembre13:30:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Biennale Architettura Venezia: tra i protagonisti c'è anche la riminese Alice Gardini

L'architetto Gardini porterà il proprio contributo al progetto realizzato per il padiglione Italia "Comunità Resilienti"

Attualità Rimini | 15:13 - 27 Luglio 2021 In foto: Alice Gardini In foto: Alice Gardini.

Una riminese tra le protagoniste dell'edizione 2021 della Biennale dell'Architettura di Venezia.
Prestigioso riconoscimento per Alice Gardini dello studio Gga - Gardini Gibertini Architetti, che è stata selezionata per prendere parte alla manifestazione interno del padiglione Italia, in una rassegna dedicata all’eccellenza dell’architettura al femminile.

La 17esima Mostra Internazionale di Architettura, dal titolo “How will we live together?”, a cura di Hashim Sarkis e organizzata dalla Biennale di Venezia, è in programma fino al 21 novembre prossimo ai Giardini, all'Arsenale e a Forte Marghera.

La Mostra Internazionale comprende i lavori di 112 Partecipanti provenienti da 46 Paesi con una maggiore rappresentanza da Africa, America Latina e Asia e con un’ampia rappresentanza femminile. La mostra è organizzata in cinque “scale” (o aree tematiche), tre allestite all’Arsenale – Among Diverse Beings, As New Households, As Emerging Communities – e due al Padiglione Centrale – Across Borders e As One Planet.

L'architetto Gardini porterà il proprio contributo al progetto realizzato dall’associazione RebelArchitette per il padiglione Italia “Comunità Resilienti” a cura di Alessandro Melis.
“Disintossicare l’architettura dalle ineguaglianze: un atto plurale”: questo l'appello che arriva dall'installazione proposta da RebelArchitette, la quale mira ad essere un inno al rispetto, alla giustizia e alla necessità di diversificare il panorama degli e delle interpreti dell’architettura, in Italia come in tutto il mondo.

Alice Gardini. Alice Gardini si laurea in Architettura nel 1996 a Firenze, consegue il Master in “progettazione esecutiva” alla Oikos University di Bologna e il Master in “progettazione dello spazio pubblico” a Lucca. Dal 2005 è partner di Gga gardini gibertini architetti, con il quale ha ottenuto tra altri premi la selezione per “Riba International Awards 2018” con il progetto “AP House Urbino ”.Parallelamente svolge attività didattica presso l’Università di Genova, ove nel 2008 conclude il Dottorato di Ricerca in “progettazione dell’architettura” e dal 2012 presso l’Università di Ferrara dove è docente.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >