Martedý 03 Agosto00:06:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Rsm, Murata: per le corsie esterne Genghini e il jolly Gori. Confermato l'U21 Toccaceli

Provengono rispettivamente da Cailungo e Juvenes Dogana. Mister Achille Fabbri li ha già allenati

Sport Repubblica San Marino | 15:51 - 22 Luglio 2021 Da sinistra Paolo Gori e Andrea Genghini Da sinistra Paolo Gori e Andrea Genghini.

Il Murata rinforza le corsie esterne con Paolo Gori e Andrea Genghini. Il primo, classe 1994, ricopre preferibilmente la fascia destra, ma può essere utilizzato anche nel ruolo di mezzala e di difensore nel 3-5-2 di mister Achille Fabbri. Genghini, invece, classe 1992, alto 1,81 e mancino, occupa il versante opposto del campo. Sono due vecchie conoscenze di mister Fabbri. Li ha allenati rispettivamente al Novafeltria e al Borghi. Nella casella delle conferme da aggiungere quella del centrocampistaAlex Toccaceli, Nazionale Under 21, uno dei giovani più promettenti del panorama calcistico samamrinese da cui la società conta molto dopo una stagione in cui è stato poco utilizzato. Per chiudere la campagna acquisti la società sta lavorando per ingaggiare un secondo portiere, un centrocampista e una punta. La preparazione inizierà a Ponte Verucchio nei primi giorni di agosto.

GORI, PREZIOSO JOLLY Nell'ultima stagione Gori ha militato nella Juvenes Dogana centrando il settimo posto ed uscendo ai playoff contro la Virtus. E' cresciuto nella Berretti del San Marino con mister Papini, poi ha militato nel Pietracuta (Promozione) e nel più stagioni tra Prima e Promozione nel Novafeltria, la squadra della sua città.

“Ritrovo mister Achille Fabbri che mi ha allenato al Novafeltria e il fatto che mi abbia scelto è motivo di orgoglio – spiega Gori – oltre a lui ritrovo Michele Bozzetto in passato ex compagno di squadra. Sono un giocatore grintoso, molto tenace, la corsa è il mio punto forte e la fatica non mi spaventa. So che la concorrenza non manca, ma non m spaveta. Il ruolo di esterno a tutta fascia e dispendioso e duqnue ci sarà spasio per tutti. Appena ho ricevuto la proposta del Murata l'ho subito accettata. Il club è serio ed affidabile e penso che insieme potremo toglierci delle belle soddisfazioni cercando di raggiungere innanzitutto i playoff”.

GENGHINI PORTA ESPERIENZA Andrea Genghini, riminese, proviene invece dal Cailungo dove ha vussuto una stagione travagliata (tre allenatori in 15 partite) culminata con l'esclusione dai playoff. Ha ricevuto proposte da altre squadre del campionato interno e in Italia: ha preferito restare sul Titano puntando sul Murata dove l'ha chiamato l'ex compagno di squadra al Verucchio, il ds Luca Ortibaldi: “Ci siamo capiti al volo, la sua proposta mi è piaciuta da subito”. Genghini è un giocatore di grande esperienza che tornerà utile al Murata: cinque stagioni al Sant'Ermete (suddivise in due tempi) tra Prima e Promozione, due a Verucchio, prima ancora al San Mauro Mare. “Mi aspetto di disputare un buon campionato come squadra e mi metto a disposizione per centrare un risultato importante come l'ingresso nei playoff”. Attacca e difende e arriva anche in zona gol: “Quattro, cinque reti a stagione le segno e per un terzino non è un bottino da buttare” dice Genghini. Dei nuovi compagni alcuni li ha sfidati da avversario, con Carlo Valentini e Fabio Vitaioli è stato compagno di squadra.

< Articolo precedente Articolo successivo >