Marted́ 03 Agosto01:15:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Caos viabilità in centro storico a Rimini, insorgono i residenti di via Ducale

"Aspettiamo il senso unico da 21 mesi, almeno ci avvicino quando decidono le proroghe

Attualità Rimini | 16:46 - 19 Luglio 2021 Ingorghi lungo via Ducale all'imboccatura con via Circonvallazione Occidentale Ingorghi lungo via Ducale all'imboccatura con via Circonvallazione Occidentale.


I lavori dentro e a ridosso del centro storico stanno causando notevoli disagi ai residenti di varie aree di Rimini. Il 14 maggio una delegazione dei residenti di via Ducale era stata ricevuta in Comune a Rimini dagli assessori Roberta Frisoni e Jamil Sadegholvaad insieme ai due dirigenti Dellavalle e Michelacci per discutere, tra le altre cose, della realizzazione della pista ciclabile con il senso unico mare/monte su via Circonvallazione Occidentale, progetto completo di planimetrie definitive, condiviso e approvato all’unanimità dalla giunta con le relative coperture finanziarie. Il piano prevedeva l’avvio dei lavori fra il 20 e il 30 giugno con l'istituzione del senso unico, immediatamente attivo. A conferma della volontà di avviare i lavori, il primo luglio il Comune ha convocato i cittadini per un incontro illustrativo della nuova viabilità presso il Lapidario del Museo, sempre alla presenza dell'assessora Frisoni e dei dirigenti Dellavalle e Michelacci, comunicando che dal 6 luglio sarebbero iniziati i lavori. «Qui iniziano le sorprese», sottolineano i residenti.

«Il 5 luglio viene comunicato che causa lavori alla pavimentazione di porta Galliana e "per non creare disagi aggiuntivi", è stato spostato all'inizio della prossima settimana (12-16 luglio) l'avvio dell'intervento di riorganizzazione della viabilità lungo via Circonvallazione Occidentale, nell'area dell'intersezione con il ponte di Tiberio. Il rinvio ha provocato l’effetto contrario, cioè una settimana di ingorghi da corso d’Augusto, via Ducale e via Clodia per l’intersezione del traffico proveniente da via Circonvallazione Occidentale e quello da via Giovanni XXIII». 

Il 15 e 16 luglio i residenti ahnno provato a contattare sindaco, assessori e dirigente «inutilmente. Nessuno si è degnato di rispondere o informarci delle ragioni del rinvioAspettiamo il senso unico da 21 mesi, subendo rischi derivanti da inquinamento, rumore, pericolo per l'enorme traffico sotto casa di anche 15 mila mezzi al giorno in una strada tipo canyon, di impostazione medievale, stretta e che evidentemente non può sopportare una viabilità tipo circonvallazione che attraversa il centro storico. Riteniamo di avere assoluto diritto di ricevere una risposta rapidissima sulle ragioni di questo stand-by ingiustificato e sulla soluzione del problema via Ducale. Non vorremmo che si abbia timore di perdere consenso elettorale».
 

< Articolo precedente Articolo successivo >