Luned́ 26 Luglio03:45:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Notte rosa, restrizioni in arrivo: niente vetro da asporto e vietato l'uso del monopattino di notte

Le misure saranno adottate dai Comuni: entreranno in vigore dalle 19 alle 6 di venerdì, sabato e domenica

Attualità Rimini | 15:27 - 19 Luglio 2021 La riunione del Comitato provinciale alla presenza del prefetto Forlenza La riunione del Comitato provinciale alla presenza del prefetto Forlenza.


Lunedì mattina si è riunito il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, esteso alla partecipazione anche degli altri sindaci dei Comuni rivieraschi, delle specialità delle forze dell’ordine (quali guppo aeronavale della guardia di finanza, polizia ferroviaria e polizia stradale), della capitaneria di porto, dell’Ausl Romagna e delle associazioni di volontari della polizia di Stato, dell’arma dei carabinieri e della gdf. Obiettivo effettuare una ricognizione e definire misure più opportune per lo svolgimento degli eventi previsti in occasione della Notte Rosa. Le notizie fornite dal dirigente intervenuto dell’Ausl Romagna inducono infatti fin d’ora a non escludere la possibilità di adottare ulteriori misure di contrasto al diffondersi della pandemia, attualmente veicolata attraverso la cosiddetta variante Delta.

Le amministrazioni rivierasche hanno assunto alcuni impegni che renderanno omogenea l’azione di prevenzione dei Comuni interessati. Sarà ad esempio vietata la vendita e di utilizzo di contenitori di vetro dalle ore 19 alle ore 6 di venerdì 30, sabato 31 e domenica 1 agosto.
Inibizione dell’uso dei monopattini, in accordo con le società di gestione, negli stessi giorni e nella medesima fascia oraria di cui al precedente punto. Illuminazione notturna, anche nei luoghi ove non ancora in atto, di tutte le spiagge. Interdizione al traffico veicolare delle aree e strade maggiormente coinvolte e a rischio.

Confermata la speciale attenzione e considerazione per il territorio romagnolo, che va a beneficiare di numeri integrativi decisamente consistenti di forze dell’ordine, che non hanno pari in nessun’altra realtà nazionale.  Con i 257 uomini assegnati a Rimini dal Ministero dell’Interno, l’impiego quotidiano degli uomini del reparto prevenzione crimine (dalle 18 alle 24 unità al giorno), la squadra di intervento operativo dei carabinieri, oltre ai dieci agenti già previsti ad integrazione delle forze a disposizione del comando provinciale, le unità ad integrazione della polizia ferroviaria sia per la stazione di Rimini che per quella di Riccione e il mirato impegno della polizia stradale, il dispositivo di sicurezza appare essere certamente adeguato alle esigenze dell’ordine e della sicurezza pubblica, attraverso l’attività di prevenzione generale: le modalità operative saranno definire dal tavolo tecnico convocato in Questura che vedrà la partecipazione anche delle associazioni.

Nel frattempo è partito il progetto “Mare sicuro” della capitaneria di Porto  – operazione che va al di là della Notte Rosa - che consente una intensificazione dei controlli nel fine settimana e un incremento dei servizi anche nei giorni feriali in concomitanza con i picchi di flussi turistici.
 Il tutto in costante coordinamento con il Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza per i controlli lungo la costa nel rispetto delle reciproche competenze.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >