Sabato 31 Luglio15:24:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fuori casa nonostante sia ai domiciliari, finisce in carcere 23enne

Due coinquilini trovati con quasi due etti tra hashish e marijuana

Cronaca Rimini | 11:43 - 11 Luglio 2021 Controlli dei carabinieri di Rimini Controlli dei carabinieri di Rimini.

Un arresto e sette persone denunciate è il bilancio del servizio di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Rimini effettuato nelle ultime 48 ore. A finire in manette un 23enne, di nazionalità tunisina, poiché per l’ennesima volta ha violato la misura cautelare degli arresti domiciliari a cui è sottoposto.

Sono finiti nei guai due coinquilini riminesi, entrambi 50enni, poiché a seguito di perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di 174 grammi di hashish e 3,4 di marijuana, per loro è scattata la denuncia.
 

Denunciate anche tre ragazze minorenni, originarie delle province di Milano e Bergamo fermate dopo aver sfilato con la tecnica dell’abbraccio due collanine e due turisti romani.

Porto d’armi atto ad offendere è l’accusa con cui sono stati denunciati un 35enne e un 46enne, rispettivamente di origini marocchine e brasiliane, entrambi in Italia senza fissa dimora: sottoposti a controllo in viale Regina Elena sono risultati inottemperanti all’ordine del Questori di Rimini di lasciare il territorio Nazionale.

Due persone sono state segnalate come assuntori di sostanze stupefacenti poiché trovate in possesso di una modica quantità di hashish e cocaina, destinata ad uso personale.
 

Sono stati 25 i posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa; 113 persone controllate ed identificate; 76 mezzi fermati e sottoposti a controllo; sono state controllate 8 persone che si dedicano alle truffe mediante l’artifizio delle “tre campanelle” (pallinari) mentre 16 le meretrici. Dette persone sono state oggetto di provvedimenti di polizia.

< Articolo precedente Articolo successivo >