Luned́ 02 Agosto03:02:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuovi parcheggi, a Viserbella e Torre Pedrera tariffe ridotte per la sosta

Tre euro per la sosta giornaliera, 1,50 euro per mezza giornata 

Attualità Rimini | 12:27 - 10 Luglio 2021 Parcheggio (foto di repertorio) Parcheggio (foto di repertorio).


La Giunta comunale di Rimini ha approvato nell'ultima seduta la rimodulazione sperimentale del piano tariffario per le tre nuove aree realizzate a Torre Pedrera (in via Foglino e via degli Orti) e per il nuovo parcheggio Zambianchi, in fondo a via Grazia Verenin, a Viserbella. "Saranno tariffe agevolate quelle che entreranno in vigore nei prossimi giorni per poter lasciare l'auto nelle quattro nuove aree di sosta presenti sul lungomare di Rimini nord", spiega in una nota l'amministrazione comunale di Rimini.

Nelle nuove aree sarà applicata la tariffa di 1,50 euro per 6 ore di sosta, mentre si spenderà 3 euro per lasciare l'auto parcheggiata l'intera giornata. Si andrà quindi ad applicare una  riduzione rispetto alla tariffazione prevista per le zone di parcheggio classificate "di interesse stagionale (B3)", che prevedono una tariffa orario di 1,20 euro all'ora e un forfait giornaliero di 5 euro. 

Altra novità riguarda l'introduzione di un abbonamento per tutta la stagione (fino al 30 settembre), che prevede il pagamento di 35 euro e l'indicazione della targa veicolo (quindi non interscambiabile o cedibile).

Le nuove tariffe sono in vigore già da oggi (sabato 10 luglio) per il parcheggio Zambianchi, area di sosta affidata alla Cooperativa New Horizon dove è presente il servizio di guardiania, mentre l'aggiornamento dei parcometri presenti nelle aree di Torre Pedrera avverrà all'inizio della prossima settimana. "Una misura sperimentale – commenta l'assessore alla mobilità Roberta Frisoni – che nasce per incentivare l'utilizzo delle nuove aree di sosta, al momento sottoutilizzate. Abbiamo lavorato in questi mesi per potenziare l'accessibilità della zona nord aumentando la dotazione di aree di sosta, proprio per rispondere all'alta richiesta da parte dei cittadini e dei turisti. Oggi l'offerta c'è e la riduzione delle tariffe è un ulteriore impulso per incentivarne l'utilizzo".  

 

< Articolo precedente Articolo successivo >