Marted́ 03 Agosto15:14:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"San Giovanni città della poesia": Dieci giovani poeti premiati nell'ambito della V Edizione del concorso scolastico

Una serata dedicata a Dante Alighieri

Attualità San Giovanni in Marignano | 15:13 - 07 Luglio 2021 Commissione concorso "San Giovanni Città della poesia" Commissione concorso "San Giovanni Città della poesia".

Torna il concorso “San Giovanni Città della poesia” e lo fa in una speciale edizione estiva in Arena Spettacoli e nell’ambito degli eventi di “Estate fuori dal Comune”.

La serata, in programma per sabato 10 luglio alle ore 21.00 consisterà in un vero e proprio evento culturale da non perdere, dedicato al poeta Dante Alighieri, di cui ricorrono i 700 anni dalla morte. Ospiti speciali saranno il Prof. Angelo Chiaretti, fondatore e presidente del Centro Studi Danteschi San Gregorio in Conca e Maestro Enrica Sabatini danzatrice e musicista insieme al Gruppo di Danza Storica A.d.a. Danze Antiche di Gradara.

Inoltre, importante spazio rivestirà la premiazione dei ragazzi del concorso di poesia che leggeranno il loro componimento, prima di ricevere il premio messo a disposizione dall’Associazione Scuolinfesta. Allo stesso modo verrà preparato un video del concorso che verrà diffuso tramite i canali social degli organizzatori della rassegna.
Il concorso di poesia, dedicato quest’anno a Dante e denominato “Il folle volo", viene così presentato dal poeta Luca Nicoletti, curatore della rassegna: "Libertà va cercando, ch'è sì cara…". Così Virgilio introduce Dante a Catone, custode del Purgatorio. E, forse, Dante rappresenta sé stesso nell'Ulisse del "folle volo", il viaggio oltre le colonne d'Ercole, oltre i limiti posti alla conoscenza. Il desiderio eterno di libertà necessariamente si confronta con la vita: i limiti che opprimono la nostra libertà, ma anche i limiti necessari per difendere la nostra libertà, come nel caso delle restrizioni in epoca di pandemia. E quindi la riscoperta della dimensione interiore, spazio assoluto di libertà e verità, come luogo di resistenza dai condizionamenti, dalle dipendenze indotte dalla tecnologia, da tutte le dipendenze. Quindi la poesia, l'esplorazione del mondo, per ritrovarlo in noi stessi: l'avventura più grande, perché "mai troverai i confini dell'anima" (Eraclito, frammento 45)”.

Il concorso è stato programmato nel periodo invernale, di concerto con gli insegnanti dell'Istituto Comprensivo Statale e dell'Istituto Maestre Pie. Significativa è stata la risposta dei ragazzi: 112 sono stati infatti gli elaborati prodotti entro il termine di fine maggio.
Il 9 giugno si è riunita a tal proposito la commissione, composta dal curatore della rassegna, Luca Nicoletti, dalla vice Sindaco Michela Bertuccioli, da tre referenti di APS Pro Loco, Barbara Mariani, Arcangela Ricco e Gabriella Tamagnini, e da unreferente di Scuolinfesta APS, Katia Gualerz, volta a decretar tra i vari componimentri presentati, i 10 vincitori cheavrebbero ricevuto da Scuolinfesta un premio.

< Articolo precedente Articolo successivo >