Venerdė 23 Luglio21:28:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Deficit idrico e nuova ondata di caldo con picchi sui 36 gradi: l'analisi

A giugno per Rimini la temperatura più alta è stata registrata il 29 giugno, 34 gradi

Attualità Rimini | 07:25 - 05 Luglio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


di Riccardo Giannini

Un giugno caldo, ma non ai livelli di 2003, 2012, 2017 e 2019. Preoccupa il forte deficit idrico per il territorio riminese, mentre luglio si apre con temperature molto al di sopra della media. Analizziamo la situazione con Federico Antonioli di Centro Meteo Emilia Romagna.

1) Federico, si è chiuso giugno. Preoccupante l'assenza di piogge, cosa pensi a riguardo?

"Diciamo che la situazione inizia ad essere poco felice, se teniamo conto che ci portiamo dietro il deficit del 2020 e che questi primi sei mesi del 2021 sulla Romagna sono stati avari di precipitazioni significative. L'inverno, con la neve in montagna e precipitazioni molto abbondanti a dicembre, ha solo attenuato la criticità che ora è tornata ad essere effettivamente presente. Altre zone della regione invece sono in una situazione più tranquilla". 

2) Termicamente è stato uno dei giugno più caldi. Siamo sul podio, dopo il 2003 e il 2012?  "Si, caldo ma non eccessivo. Oltre al 2003, abbiamo davanti nell'ordine anche 2017, 2019 e 2012 considerando i dati di Rimini città. Effettivamente abbiamo avuto temperature molto elevate, ma le giornate con disagio bioclimatico elevato sono state un paio, attorno al 20 del mese. Per il resto il tutto è stato amplificato dall'assenza di piogge". 

3) Quale è stato il giorno più caldo di giugno su Rimini? Quale la temperatura massima più alta registrata? "

"Abbiamo registrato 34 gradi il 29 giugno. Per quanto riguarda i record precedenti abbiamo, sempre per giugno, 35,3 gradi nel 1982. Poi 35,1 gradi nel 2005. E comunque il record è stato raggiunto in presenza di ventilazione di Garbino, che comportandosi come vento di caduta dall'Appennino tende a scaldare, e di molto, la pianura romagnola. E' una caratteristica del nostro territorio, dove l'orografia influisce molto". 

4) Ci avviciniamo ad un'altra ondata di caldo. Quale giorno potrebbe rappresentare il picco e quali valori termici? "Altra ondata di calore, da martedì fino almeno a giovedì. Sembra mercoledì il giorno con i valori più elevati, che nell'entroterra potrebbero giungere fin sui 36\37 gradi, mentre sulla costa e nel centro urbano di Rimini non dovremmo andare oltre i 32\33 gradi, anche per via della ventilazione di brezza che dovrebbe essere sempre presente nelle ore pomeridiane". 

5) Le previsioni a lungo termine per luglio cosa ci mostrano?
"Le previsioni a lungo termine, come spesso ho avuto modo di ribadire, sono da considerare con massima cautela. In ogni caso la prossima settimana vedrà questa onda di calore con temperature di molto sopra alla media, mentre nel periodo seguente sembra esserci una flessione delle temperature, ma su valori ancora superiori al riferimento climatologico del periodo. Per quanto riguarda possibili eventi precipitativi, sembrano più probabili nella seconda parte del mese, ma è solo un'ipotesi che andrà poi verificata prossimamente".

Tutti gli aggiornamenti, con un formato innovativo, son disponibili su  www.centrometeoemiliaromagna.com
Segui Centro Meteo Emilia Romagna su Facebook e Instagram
Iscriviti al canale Telegram

 

< Articolo precedente Articolo successivo >