Venerd́ 30 Luglio18:20:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Banda di rapinatori in trasferta a Riccione fermata dopo l’ennesimo colpo: 5 in manette

Avevano accerchiato e rapinato un gruppo di turisti per poi fuggire: bloccati in viale Ceccarini

Cronaca Riccione | 11:00 - 04 Luglio 2021 La banda fermata in viale Ceccarini La banda fermata in viale Ceccarini.

Sono finite le scorribande della banda di rapinatori professionisti, in trasferta dalla provincia di Modena a Riccione, incastrata dai i carabinieri del posto.

L’allarme è scattato nella serata di ieri, sabato 3 luglio, verso le 23, da alcuni turisti bolognesi che hanno raccontato di essere stati avvicinati da un gruppo di stranieri mentre stavano passeggiando in bici sulla ciclabile del Lungomare Repubblica. Un vero blocco umano che li ha costretti a fermarsi e successivamente il terrore: tra spintoni e minacce, il gruppo di aggressori ha costretto i turisti a consegnare un cellulare e un portafogli contenente 40 euro, per poi dileguarsi in spiaggia.
 

Immediate sono partite le ricerche dei carabinieri che hanno intercettato e bloccato il gruppetto in viale Ceccarini, nonostante qualche accennato tentativo di dileguarsi tra la gente.

Si tratta di quattro albanesi e un serbo, di cui solo due maggiorenni e tre minori, provenienti dal modenese, avevano nei propri zaini tutto l’occorrente per mettere a segno altri colpi: tronchesi, mazzette e altri attrezzi da scasso, tutto sottoposto a sequestro. La conseguente perquisizione personale ha permesso di recuperare altra refurtiva, successivamente riconsegnata ai proprietari.

Per la banda in trasferta sono quindi scattate le manette: i due maggiorenni sono finiti in carcere, mentre i minori sono stati affidati ad una comunità per minori. Nei prossimi giorni si procederà alla convalida dei provvedimenti.     

< Articolo precedente Articolo successivo >