Sabato 24 Luglio00:09:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il 3 luglio partono i saldi: l'appello, "Acquistate nei negozi, non nel web o nei centri commerciali"

L'appello di Gianmaria Zanzini di Federmoda Rimini

Attualità Rimini | 13:05 - 02 Luglio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Domani (sabato 3 luglio) al via i saldi in tutta la regione Emilia Romagna. Giammaria Zanzini, presidente Federmoda-Confcommercio della provincia di Rimini, ribadisce il proprio appello alla cittadinanza: "non dimenticate i negozi di città, a favore dei grandi colossi commerciali". Un appello anche ai turisti: "fate acquisti sotto casa, sostenente ogni giorno chi fa la scelta di investire la propria vita in questo settore nonostante le enormi difficoltà quotidiane, fortemente acuite dalla pandemia". Zanzini si auspica che i saldi 2021 possano essere "una festa di rinascita, un modo per riappropriarsi della quotidianità smarrita nell’ultimo anno".

Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, quest’anno per l’acquisto di capi scontati ogni famiglia spenderà in media 171 euro, pari a 74 euro pro capite, per un valore complessivo di 2,6 miliardi di euro. "Come settore moda abbiamo passato mesi difficilissimi, sostanzialmente dimenticati dai vari ristori e sostegni, e conseguentemente l’andamento della stagione dei saldi estivi sarà determinante per il futuro di tante imprese", evidenzia Zanzini, che si aspetta consumi in crescita rispetto al 2020. Infine una richiesta al governo: "Attendiamo una forte presa di posizione, già nel prossimo incontro dei Ministri delle Finanze e Governatori delle Banche centrali del G20 a Venezia, per l’introduzione di un’imposta minima globale sui ricavi dei colossi del web nei Paesi in cui operano". Si tratta, argomenta, di "una soluzione fondamentale, un primo passo che non sarà sufficiente, ma comunque utile a riequilibrare i rapporti di forza in un mercato che non può rimanere senza regole". Questo perché, spiega, "è giusto che tutti paghino le tasse in egual misura, altrimenti viene meno il principio della leale concorrenza per chi opera sullo stesso mercato".

L'ASSESSORE SADEGHOLVAAD: "UNA BOCCATA D'OSSIGENO". Sul tema  è intervenuto anche l'assessore del comune di Rimini Jamil Sadegholvaad, che ha definito i saldi "Una boccata d'ossigeno importante per le attività economiche che arriva proprio nel momento della ripresa, dopo mesi difficilissimi per le imprese".  Nel dettaglio, aggiunge, "Si tratta di una leva in più per dare respiro al commercio  fortemente penalizzato dalla pandemia, oltre ad un'occasione in più per i consumatori per far ripartire le vendite. In questo momento i saldi assumono un valore particolare, per segnare l'inizio del ritorno alla normalità, dopo le chiusure che abbiamo vissuto, le assenze dei turisti e la crisi economica". 
 

< Articolo precedente Articolo successivo >