Marted́ 03 Agosto03:44:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Alta Valmarecchia: nuovo caso di donna aggredita dal compagno, in preda all'alcol

In manette un 37enne per le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Cronaca Novafeltria | 12:37 - 02 Luglio 2021 Carabinieri di Novafeltria Carabinieri di Novafeltria.


Un nuovo caso di violenza sulle donne è oggetto di un'indagine dei carabinieri di Novafeltria che ha portato all'arresto di un 37enne residente in Alta Valmarecchia, per le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Ieri pomeriggio (giovedì 1 luglio) i Carabinieri sono intervenuti presso l'abitazione condivisa dall'uomo e dalla compagna, a seguito di segnalazione al 112 su una furiosa lite scoppiata tra i due conviventi. La donna ha riferito ai militari intervenuti che il compagno, dopo aver assunto alcol e a seguito di una discussione, l'aveva strattonata e spinta con forza contro una parete dell'abitazione, sfogando anche la sua rabbia contro un termosifone, quasi completamente divelto, e contro una porta, presa a calci e pugni. L'uomo si era poi allontanato portando via con sé il figlio di lei. E' rientrato poco dopo, con il bimbo in braccio, ma alla vista dei Carabinieri si è scagliato con violenza contro di loro, ferendone uno con pugni all'avambraccio e al costato, prima di essere bloccato. 

Dai successivi accertamenti, secondo quanto riferito dalla donna, la convivenza tra i due, iniziata la scorsa estate, era diventata problematica per i problemi di alcol dipendenza dell'uomo, solito ad aggredirla  verbalmente per motivi di gelosia, accusandola di avere relazioni sentimentali con altri uomini, fino a quanto avvenuto ieri, l'episodio in cui lui ha alzato le mani su di lei. 



 

< Articolo precedente Articolo successivo >