Luned́ 02 Agosto02:01:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pugni e calci alle auto, bidoni e segnaletica spaccata: arrestato alla stazione ferroviaria di Rimini

In manette un 39enne extracomunitario, che ha anche ingoiato una Sim dello smartphone

Cronaca Rimini | 13:42 - 30 Giugno 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


In zona stazione ferroviaria, a Rimini, strappava bidoni e segnaletica, tirandola in mezzo alla strada, tirava pugni e calci alle auto, urlava ed inveiva ad alta voce. Non solo, una volta avvicinato da una pattuglia della Polizia Locale, ha provato ad aggredire i due agenti che cercavano di calmarlo. Questi i motivi che hanno portato all’arresto per resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale di un extracomunitario classe ’82, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine.  Ai capi di imputazione, una volta arrivati nella sede del Comando della Polizia Locale, si è aggiunto anche quella di ricettazione, essendo state trovate nelle sue tasche anche due bancomat e una tessera di un supermercato risultati rubati. Una utenza sim è stata ingoiata prima di poterne verificare la provenienza. Una volta in centrale, l’accusato ha continuato nel suo impeto d’ira, non collaborando ma, anzi, continuando ad insultare gli agenti e danneggiando anche gli strumenti per le segnalazioni. Il giudice ha convalidato l'arresto, disponendo inoltre il divieto di dimora in provincia di Rimini per l'imputato.

< Articolo precedente Articolo successivo >