Venerd́ 30 Luglio19:02:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, nella chiesa di Sant'Agostino un soffitto con affreschi del '300

Indagini finanziate dal Rotary Club Rimini, il ritrovamento nella Cappella feriale

Attualità Rimini | 08:07 - 30 Giugno 2021 Alcuni dei ritrovamenti Alcuni dei ritrovamenti.

Affreschi di epoca bassomedievale riemersi dalla Chiesa di Sant'Agostino a Rimini. La scoperta è stata fatta durante alcune indagini stratigrafiche sulle superfici della "Cappella feriale" della chiesa. La Cappella Feriale è un piccolo edificio di origine medievale rimaneggiato più volte nel tempo. Tradizione vuole che in questo luogo si trovasse la primitiva chiesa di San Giovanni Evangelista (ora Sant'Agostino) poi sostituita nel XIII secolo da quella attuale. Sotto alcuni strati di tinteggiatura  monocromatica databili a partire almeno dal XVIII secolo, quando la Cappella subì un'importante intervento di riammodernamento - che ancora la caratterizza - sono emerse tracce decorative estese riferibili ad epoca bassomedievale. Le quattro vele di cui si compone la volta sono decorate con una raffigurazione a tetramorfo, ovvero con i simboli dei quattro Evangelisti, questi sono racchiusi in dei tondi e sormontati ognuno da una lettera iniziale di grandi dimensioni di stile gotico – fiorito.  Le lettere rappresentano le iniziali dei quattro Evangelisti.

Le indagini hanno consentito di mettere in luce le 4 iniziali e parte delle raffigurazioni policrome dei simboli dei 4 Evangelisti. E' stato messo in luce buona parte del Leone di San Marco, il volto dell'Angelo di San Matteo, la testa dell'Aquila di San Giovanni e parte del Bue di San Luca.

Le indagini sono state coordinate scientificamente dalla Soprintendenza in accordo con l'Ufficio Beni Culturali - Diocesi di Rimini e finanziate dal Rotary Club Rimini.
Le ricerche sono state eseguite grazie al supporto della Parrocchia di Sant'Agostino, dai restauratori specializzati della ditta adArte Srl di Rimini e dall'impresa Aedifico Costruzioni di Muccini Gianluca & C. Sas.

< Articolo precedente Articolo successivo >