Domenica 14 Agosto15:57:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova sede di Cattolica in ritardo, vigili del fuoco pronti allo sciopero

L'attuale sede del distaccamento cattolichino è inadeguata, denunciano i sindacati

Attualità Cattolica | 08:54 - 27 Giugno 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

I Vigili del Fuoco di Rimini pronti allo sciopero: la protesta a causa dei ritardi nei lavori per la nuova sede di Cattolica, posta nell'invaso sul fiume Conca, lavori bloccati dalla burocrazia. L'accordo per la nuova sede risale al 15 maggio 2018, ma a distanza di oltre tre anni non si è mosso nulla. Quella attuale, spiegano i sindacati in una nota congiunta, non è adeguata: "Gli spazi della struttura, ridotti a causa della crisi pandemica, stanno limitando sempre di più la vivibilità del personale, che si vede costretto a vivere in due sole stanze, dove sono ammassati armadietti personali, letti per il riposo, sala pranzo, sala operativa, sala formazione, armadietti dispensa alimentare e sala briefing". Per ciò che concerne i lavori per la nuova sede, i sindacati lamentano "un continuo cambio di carte in tavola", "discussioni fiume per decidere il Comune capofila dei lavori (centrale unica di committenza)", quando poi il Ministero dell'Interno ha deciso che "la funzione di stazione appaltante verrà affidata (dopo aver erroneamente comunicato il tutto alla posta elettronica certificata del Comando di Firenze al posto di quella di Rimini) al Provveditorato Interregionale per le OO-PP Lombardia Emilia Romagna". La data dello sciopero sarà comunicata nei prossimi giorni, con relativo presidio, a cui sono invitati a partecipare, chiosano i sindacati, "gli Amministratori dei Comuni interessati alla nuova sede, i Parlamentari del territorio e quelle forze politiche che vorranno portare contributi per sbloccare questa vergognosa situazione".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >