Venerd́ 23 Luglio21:41:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, torna in piazza il 5° Festival della Cultura Sportiva

Inaugurazione ufficiale domenica 27 giugno, si prosegue con uno spettacolo del duo Giorgio Comaschi e Eraldo Pecci

Eventi Cattolica | 10:35 - 25 Giugno 2021 Giorgio Comaschi Giorgio Comaschi.

Finalmente si torna in piazza con il Festival Nazionale della Cultura Sportiva, giunto ormai alla sua 5° edizione, una creazione di Rimbalzi Fuori Campo Aps, quest’anno affiancata nell’organizzazione da Comune di Cattolica e Enjoy Cattolica.

Una settimana intensa di appuntamenti su temi cari all’Associazione, quindi si parlerà di sport e valori etici attorno al mondo dello sport, si apprezzeranno spettacoli di danza e verranno proposti al pubblico talk shows, interviste ed una rassegna di libri dedicati a personaggi sportivi o storie speciali del mondo dello sport.

Si parte domenica mattina con il 1° SUMMER CAMP CATTOLICA, un camp di calcio che avrà sede nel rinnovato Stadio Calbi e coinvolgerà ragazze e ragazzi nati dal 2007 al 2015 in una settimana di attività capitanate da Raffaella Manieri, con interventi di Veronica Boquete e  Valentina Giacinti.

Tutti gli eventi serali si svolgeranno invece in Piazza I Maggio.

Alle 21.00 inaugurazione ufficiale condotta da Laura Padovani e poi si prosegue con uno spettacolo del duo Giorgio Comaschi e Eraldo Pecci, uno show in esclusiva per il festival dal titolo

“Perché  il calcio parla in difficile. Due risate e riflessioni su un mondo che cambia”

Giorgio Comaschi anticipa così i contenuti dello show:

“I quinti, i braccetti, le sovrapposizioni, le diagonali, l’attaccare gli spazi, le letture, ormai il calcio parla una lingua nuova, a volte incomprensibile. Perché i telecronisti sono diventati così? Qual è stata l’evoluzione della parola calcistica da Nicolò Carosio a oggi. Uno spaccato divertente di un mondo che cambia, di uno sport dalle regole fatte per allontanare la gente, con Giorgio Comaschi,

attore e giornalista, a scherzare su quando il calcio era anche “una roba da ridere” e a riflettere e a sorridere attraverso l’arguzia di un campione, ora commentatore televisivo, come Eraldo Pecci, cattolichino doc. Una serata per divertirsi, ma anche per pensare.  “

Tutti gli appuntamenti in Piazza I° Maggio saranno ad ingresso libero e nel più assoluto rispetto delle vigenti normative anti Covid-19.

< Articolo precedente Articolo successivo >