Mercoledý 04 Agosto17:50:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imprese: studio, distretti Emilia Romagna 'resilienti e vincenti' 

Analisi IntesaSanpaolo. Iniziato 2021 con export in rialzo 6,4% 

Attualità Emilia Romagna | 15:38 - 22 Giugno 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Un modello, quello dei distretti industriali emiliano-romagnoli, che si conferma "resiliente e vincente" con una "alta competitività e capacità di creare valore", una forte "propensione all'innovazione" e una spiccata "sensibilità ecologica". E' positivo il quadro che emerge dalla ricerca sui Distretti industriali dell'Emilia-Romagna, aggiornata al quarto trimestre 2020 ,curata dalla direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo secondo cui l'export distrettuale ha iniziato il 2021 "con un robusto +6,4%, in crescita anche rispetto al 2019" supportato "dall'ottima performance dei Mobili imbottiti di Forlì, miglior distretto legno-arredo d'Italia e del settore Meccanica", oltre a un andamento "positivo dell''Agro-alimentare". Guardando ai singoli distretti, viene evidenziato dall'analisi condotta dal gruppo bancario, "hanno iniziato l'anno in crescita 13 su 20 e 12 distretti regionali sono già oltre i livelli di export dei primi mesi del 2019. 

Complessivamente ottima la situazione del settore della Meccanica (+8,4% nel primo trimestre del 2021) ma hanno registrato una crescita quasi tutti i distretti, con performance brillanti soprattutto delle Macchine per l'industria ceramica di Modena e Reggio Emilia (+37,9%), delle Macchine agricole di Modena e Reggio Emilia (+31,5%), dei Ciclomotori di Bologna (+18,4%), delle Macchine per il legno di Rimini (+13,7%).

Bene anche la Meccatronica di Reggio Emilia (+8,9%), le Macchine per l'imballaggio di Bologna (+5,8%).Sostanzialmente stabile la Food machinery di Parma (-0,6%). In calo, invece, le Macchine utensili di Piacenza (-12,6%). Nell'insieme positivo il dato del settore Agro-alimentare (+3,6%) e l'andamento del Sistema casa (+8%)". Appare "eccellente" sulla scorta dei numeri archiviati, "la performance per l'export dei Mobili imbottiti di Forlì che inizia il 2021 con un +61,5%, miglior distretto del legno-arredo in Italia, grazie al traino de mercati francese e cinese e bene anche le Piastrelle di Sassuolo che fanno registrare un aumento delle vendite del 4,2%.

Nel Sistema moda si osserva una contrazione nell'export complessivo dei distretti (-2,3%), a causa dell'andamento dell'Abbigliamento di Rimini (-21,2%). In lieve recupero le Calzature di San Mauro Pascoli (+0,5%), mentre mostra una buona crescita la Maglieria e abbigliamento di Carpi (+14,7%)". Da registrare anche la "partenza in crescita per le esportazioni dei Poli tecnologici regionali, con risultati migliori rispetto alla dinamica nazionale (+6,5% contro un -4,3%): brillanti il Biomedicale di Bologna (+27,3%) e il Biomedicale di Mirandola (+13,5%), in calo invece il Polo ICT dell'Emilia-Romagna (-7,4%). Di particolare rilievo per i distretti, infine, anche "la capacità di creare valore aggiunto: nel 2020 il loro saldo commerciale, pur diminuendo, è rimasto su livelli elevati e pari a 11,6 miliardi di euro, il 40% del sistema manifatturiero regionale".

< Articolo precedente Articolo successivo >