Venerd́ 30 Luglio16:41:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Tua nipote ha il covid", truffatrice porta via oltre 5000 euro

Rintracciata nel giro di poco dai Carabinieri di Cattolica, vittima una 73enne

Cronaca Cattolica | 12:28 - 17 Giugno 2021 Gioielli e soldi rubati alla signora truffata Gioielli e soldi rubati alla signora truffata.

Truffa un'anziana di Cattolica facendole credere che la nipote è malata di coronavirus e le porta via più di 5000 euro tra gioielli e contanti. Protagonista della vicenda una ragazza nata in Italia ma di nazionalità polacca. La giovane, mercoledì pomeriggio, si era presentata a casa di una 73enne annunciandole che la nipote era gravemente malata. Approfittando dello shock causato all'anziana si è fatta consegnare 5000 euro di gioielli e 140 euro in contanti prima di scappare. La figlia dell'anziana, rientrando a casa in quei momenti, ha notato la giovane allontanarsi. Raccogliendo il racconto della madre e ricostruita la vicenda, ha contattato i Carabinieri, fornendo dettagli e una precisa descrizione della truffatrice. La giovane è stata rintracciata dopo poche ore in stazione a Cattolica mentre cercava di disfarsi della refurtiva. E' stata arrestata per truffa, processata e condannata alla pena di 2 anni e 500 euro di multa. E' stata poi rimessa in libertà. Sono in corso indagini per capire se la giovane avesse complici.
La refurtiva è stata restituita alla proprietaria.

I Carabinieri ricordano ai cittadini di non far entrare sconosciuti in casa e di non credere a chi telefona a casa per raccontare di presunti incidenti o malattie di parenti prossimi.


"Negli ultimi giorni in diversi comuni della provincia di Rimini" si legge nella nota dell'Arma "alcuni truffatori, inscenando il coinvolgimento in incidenti stradali o improvvise gravi malattie di figli e nipoti dei malcapitati, hanno tentato di mettere a segno diversi colpi ai danni di anziani. 
Numerosissime le telefonate giunte alle Centrali Operative dell’Arma da parte delle potenziali vittime che, anche grazie anche alla mirata campagna posta in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Rimini tramite appostiti volantini (contenenti consigli e suggerimenti utili al fine di evitare di cadere nella trappola del raggiro) allegate alle bollette ad oltre 200.000 clienti di SGR Luce Gas e distribuiti presso le Befane Shopping Centre di Rimini, hanno permesso a diversi anziani di prevenire truffe ai loro danni
."

< Articolo precedente Articolo successivo >