Domenica 01 Agosto00:48:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Olio di CBD per il sonno e l'insonnia

Un sonno di qualità è, senza dubbio, uno dei fattori più importanti per un corpo e un'anima sani

Attualità Nazionale | 14:19 - 16 Giugno 2021 Un buon sonno sfugge a quasi la metà degli adulti Un buon sonno sfugge a quasi la metà degli adulti.

La notte ha il suo potere. Un sonno di qualità ci riempie di energia fresca, ringiovanisce le cellule stanche, spiana le nostre rughe, ordina i nostri vari ricordi in compartimenti speciali, e ci aiuta a dare uno sguardo nuovo ai problemi di vecchia data. Un sonno di qualità è, senza dubbio, uno dei fattori più importanti per un corpo e un'anima sani. Ma cosa succede quando il sonno ci sfugge? O se il sonno va e viene con la stessa frequenza degli orari dei treni della metropolitana di Londra?
 

Un buon sonno sfugge a quasi la metà degli adulti
 

La maggior parte degli adulti ha avuto problemi di sonno ad un certo punto della sua vita. Si stima che la metà della popolazione generale ha incontrato l'insonnia più volte, mentre circa il 10% degli adulti lotta con l'insonnia cronica. Tutte le fasce d'età possono essere colpite dall'insonnia, ed è un po' più frequente tra le donne e le persone anziane.

Le cause più comuni dell'insonnia
 

Le ragioni dell'insorgenza dell'insonnia variano, spesso è una combinazione di vari fattori, che possono anche dipendere dalla fase della vita di una persona. Alcune delle cause più frequenti dell'insonnia sono:
 

L'insonnia si verifica spesso come risultato di cause psicologiche. Le più frequenti sono lo stress, l'ansia e la depressione. A causa della connessione tra di loro, i disturbi del sonno sono spesso anche un indicatore di uno qualsiasi dei problemi psicologici di cui sopra.
 

Tra le ragioni fisiologiche più comuni dell'insonnia ci sono i disturbi del ritmo circadiano (orologio biologico), che regola il ciclo del sonno. L'ormone melatonina ha la maggiore influenza sul ritmo circadiano, mentre altri fattori esterni come la luce e la temperatura sono altrettanto importanti.
 

L'insonnia può anche verificarsi come effetto collaterale dell'assunzione di alcuni farmaci.
 

La caffeina, la nicotina e l'alcol possono influenzare il ciclo e la qualità del nostro sonno.
 

Anche fattori esterni possono influenzare il nostro sonno, come la temperatura della stanza, un partner che russa, o fattori fisici che disturbano il sonno come la sindrome delle gambe senza riposo.

L'approccio naturale per alleviare l'insonnia
 

Spesso solo alcuni semplici cambiamenti alla nostra routine quotidiana possono portare a un sonno più veloce e di qualità. È importante essere consapevoli del nostro ritmo del sonno, assicurando una temperatura piacevole della stanza, evitando certi cibi prima di dormire (soprattutto cibi zuccherati e carboidrati), facendo regolare esercizio fisico, ed evitando caffeina e alcol.

I farmaci per l'insonnia hanno spesso effetti collaterali negativi
 

L'insonnia cronica che non migliora, nonostante i cambiamenti nello stile di vita e nella routine quotidiana, di solito si conclude con una visita al medico. Il più delle volte i medici scrivono una prescrizione per farmaci anti-insonnia, che di solito ha molti effetti collaterali. Tra questi ci sono vertigini, senso di confusione, dipendenza, problemi di concentrazione e il divieto di guidare o usare macchinari pesanti.

La cannabis veniva già usata secoli fa per migliorare il sonno
 

Quindi, come si fa a trovare qualcosa che aiuti davvero a sconfiggere l'insonnia e che allo stesso tempo non abbia effetti collaterali negativi? Diamo uno sguardo alla storia. La cannabis era già usata secoli fa per trattare l'insonnia. A metà degli anni '60, gli scienziati identificarono il primo cannabinoide. Oggi si conoscono più di 80 tipi individuali di cannabinoidi, che lavorano in sinergia, naturalmente e senza effetti collaterali - anche in un problema così persistente come l'insonnia. Il CBD, il principio attivo della cannabis industriale, è diventato negli ultimi anni un mezzo sempre più popolare per alleviare l'insonnia.

 

È dimostrato che il CBD riduce l'ansia e quindi migliora il sonno
 

Ci sono numerose ragioni per cui il CBD è così efficace nella battaglia contro l'insonnia. La sua azione antidolorifica e neuroprotettiva è importante, mentre la sua efficacia nell alleviare i sintomi dello stress e dell'ansia è senza dubbio legata al buon sonno. Quest'ultimo è il motivo più frequente di insonnia tra gli adulti. Nel mondo di oggi, che ci richiede di avere superpoteri quasi sempre, lo stress è diventato il nostro compagno comune, e i suoi effetti sono tutt'altro che innocenti. Lo stress è il colpevole di tutta una serie di problemi medici ed è già direttamente collegato all'ansia. L'effetto positivo dei cannabinoidi CBD sullo stress e sull'ansia è stato dimostrato da numerosi studi scientifici e da un feedback ancora più positivo da parte degli utenti di CBD oil e gocce in tutto il mondo.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >