Mercoledý 04 Agosto10:39:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prima giornata senza coprifuoco: furti, danneggiamenti e porto d’armi, sei denunce

Ubriachi danneggiano una panchina, denunciati "ragazzi terribili"

Cronaca Rimini | 16:47 - 15 Giugno 2021 Polizia durante un controllo Polizia durante un controllo.

Giornata movimentata per la Polizia di Stato quella di ieri, la prima in zona bianca, sono state infatti denunciate sei persone. Un 35enne è stato denunciato per tentato furto aggravato e porto di armi e oggetti atti ad offendere. Fermato dalla vigilanza nel negozio Cisalfa al Centro commerciale “Le Befane” per aver oltrepassato le casse con una maglietta rubata, è stato controllato dalla polizia intervenuta sul posto: non sono aveva un paio di pantaloni corti asportati poco prima da un altro negozio presente all’interno del centro commerciale, ma nello zaino è stata rinvenuta una pinza con manico rosso utilizzata per rimuovere la placca antitaccheggio. Per lui è scattata la denuncia.
 

Una volante è intervenuta verso le ore 23.00 circa al Bagno 79 per una segnalazione di danneggiamenti ad opera di 4 ragazzi a bordo di biciclette. I poliziotti hanno subito rintracciato gli autori, due sedicenni e un diciassettenne riminesi e un 19enne di origine moldava.

I ragazzi sono stati denunciati per danneggiamento aggravato in concorso per aver divelto una panchina pubblica scaraventandola oltre il muretto del lido.

Uno degli autori, in forte stato di ubriachezza, oltre alla denuncia in stato di libertà, veniva sanzionato per aver violato la normativa sul contenimento della pandemia Covid-19 in quanto sprovvisto di mascherina.
 

Inoltre intorno alle ore 03.30 circa, una Volante ha proceduto al controllo di un’auto con a bordo due persone. Dal controllo del veicolo i poliziotti hanno rinvenuto un manganello telescopico posto sotto sequestro, e denunciavano così, in stato di libertà, il conducente per porto d’armi abusivo.

< Articolo precedente Articolo successivo >