Venerd́ 30 Luglio16:55:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, Rimini-Correggese 3-1. Mister Drudi: 'Nella ripresa vittoria voluta'. Rabbia Bazzani

Il vice di Mastronicola elogia i suoi. Il tecnico ospite: 'Su Diallo fallo da rigore, regalato il loro penalty'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 19:16 - 13 Giugno 2021 Drudi in panchina (foto Venturini) Drudi in panchina (foto Venturini).

Terza vittoria di fila per il Rimini ai danni della Correggese (3-1) e quarto posto in solitudine. La squadra di Mastronicola (squalificato), in svantaggio nel primo tempo, nella ripresa si è riscattata con una prestazione migliore, ma la Correggese ha molto da recriminare: l'arbitro non ha sanzionato un rigore su Diallo al 6' della ripresa e il terzo gol del Rimini è arrivato su un rigore per un fallo avvenuto fuori area. Tutto bene quello che finisce bene.

Commenta Maurizio Drudi, il viceallenatore Rimini. “Nel primo tempo abbiamo sofferto un’ottima squadra, formata da giocatori importanti, poi nella ripresa siamo cresciuti. La squadra ha dimostrato di volere la vittoria. Faccio i complimenti ai giocatori che nella ripresa hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo”.

Il rigore del 3-1?

“Ero talmente distante che non posso giudicare, se l’arbitro ha deciso così vuol dire che c’era rigore”.

QUI CORREGGESE Fabio Bazzani, il tecnico della Correggese, analizza così la gara: “Abbiamo avuto la grande chance per andare sullo 0-2, Diallo ha vauto una buona palla, un rigore in movimento, e Adorni è stato bravo. Inoltre c'era un rigore solare. Poi abbiamo subito due gol, poi un rigore inenistente: il fallo è avvenuto fuori area di quattro metri e ci è costata anche l'espulsione di Fabbri, un 2002. Nella ripresa il Rimini ha sfruttato la sua forza offensiva alimentata da tanti episodi che ci hanno condannato: la Correggese, invece, ha peccato di cattiveria sotto porta, anche nel primo tempo. Certe situazioni non le percepiamo con la rabbia giusta. Comunque non ho niente da rimproverare a questa squadra, che da un mese mi sta dando non l’anima, ma di più. In un mese è passato dal sestultimo posto ad arrivare addirittura a sentire parlare di eventuale spareggio play off. Poi è chiaro che per vincere su questi campi devi dare il cento per cento, noi lo abbiamo fatto per 60 minuti”.


 


 

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >