Mercoledė 23 Giugno22:29:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La scuola non finisce alla Karis: le elementari prolungano di una settimana

Altri sei giorni di scuola con attività didattico-laboratoriali, esperienze comuni e una festa finale

Attualità Rimini | 12:02 - 11 Giugno 2021 Un gruppo di alunni a lezione in spiaggia Un gruppo di alunni a lezione in spiaggia.

Per gli alunni delle scuole primarie Karis la scuola non ha ancora chiuso le porte. I 100 tra bambini e bambine dell’istituto Redemptoris Mater di Riccione e i 250 delle due sedi riminesi della scuola Il Cammino, che hanno aderito alla proposta fatta dalle maestre, torneranno in classe anche tutta la prossima settimana. Affronteranno giornate non solo dedicate a un leggero impegno didattico, ma soprattutto a rendere ancora più forti relazioni e rapporti con i loro coetanei e il loro insegnanti.   

Del resto, il dato più evidente emerso da questo anno e mezzo scandito dai mesi di lock-down e dai momenti di DAD, è che non si fa scuola da soli. Vale per i docenti, vale per gli studenti e le loro famiglie. Dall’incontro con gli altri nasce il fatto fondante di ogni scuola: la relazione educativa. Nasce tutto da li. Non è un metodo vecchio o nuovo, è il metodo dell’educazione umana. Nessuna strategia o tecnica di insegnamento potrà mai sostituirla. Anche e soprattutto per i più piccoli.  

Quest’anno scolastico è stato sicuramente molto importante. Siamo comunque riusciti a vivere un’esperienze di scoperta e di conoscenza del mondo che ci circonda nonostante le limitazioni imposte dal Covid. Ci sono però mancati i momenti di vita comune, lo studio di gruppo, attività didattiche laboratoriali, le uscite sul territorio, i momenti di festa insieme e la bellissima esperienza del campeggio estivo – spiega la coordinatrice della scuola elementare Karis, Simona Guastella - Per riprenderci alcuni di questi momenti, gli insegnanti propongono a tutti gli alunni altri sei giorni di scuola con attività didattico-laboratoriali e attività al di fuori delle aule”.  

Da lunedì i piccoli studenti affronteranno esperienze di drammatizzazione teatrale, un’escursione con motonave lungo la costa, la visita al giardino botanico, i laboratori d’inglese e di pittura, seguiranno un concerto per pianoforte e violino. Una mattinata di festa finale in ognuno degli istituti, in programma venerdì prossimo, chiuderà quindi ufficialmente l’anno scolastico. 
 

< Articolo precedente Articolo successivo >