Sabato 19 Giugno11:06:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche Riccione: "Difficile pianificare in modo organizzato"

Parlano gli imprenditori del "Musica" di Riccione "fare entrare il pubblico con la vaccinazione, tampone o avvenuta guarigione"

Attualità Riccione | 11:58 - 11 Giugno 2021 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Le discoteche non hanno ancora una data per la riapertura delle piste da ballo. Molte hanno chiuso per sempre, altre hanno continuato a pianificare la stagione estiva facendo cospicui investimenti come il locale Musica di Riccione degli imprenditori Tito Pinton e Giuseppe Cipriani che lo hanno inaugurato l'estate scorsa nonostante i limiti dati dalla pandemia. Durante l'ultimo lockdown il locale è stato ristrutturato per estendere la superficie scoperta in vista della riapertura che Pinton auspica essere per l'inizio di luglio: "L'incertezza non aiuta una programmazione seria e organizzata. Siamo abituati a pianificare almeno con un anno di anticipo e non sapere domani mattina cosa dobbiamo fare ci costringe a scommettere sul futuro. La programmazione l'abbiamo fatta rischiando e facendo un azzardo. Speriamo ci facciano aprire il prima possibile". Con l'incertezza, il rischio è perdere i dj più importanti già prenotati da Paesi che hanno riaperto le discoteche. Questo pone problemi economici, perché "ti chiedono degli anticipi perché vogliono che la data sia confermata", spiega Pinton. Per l'imprenditore gli ingressi sarebbero gestiti al meglio con un Green pass, ovvero "fare entrare il pubblico con la vaccinazione, tampone o avvenuta guarigione. Il problema è capire se l'amministrazione nazionale vuole prendere in considerazione questo sistema che noi attueremo a San Marino" con il concerto-test per 3.000 persone del 19 giugno organizzato dal gruppo del Musica. 
 

< Articolo precedente Articolo successivo >