Sabato 19 Giugno22:39:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Appello per incontrare Vasco Rossi, si è realizzato il sogno di Antonella

Un appello lanciato dalla nipote della donna malata di Sla, si avvera il sogno di Antonella, incontro al Grand Hotel

Attualità Rimini | 10:23 - 10 Giugno 2021 Vasco con Antonella e la sua famiglia - nella gallery il messaggio di Antonella per Vasco Vasco con Antonella e la sua famiglia - nella gallery il messaggio di Antonella per Vasco.

Dopo poco più di una settimana dall'appello, il sogno di Antonella di incontrare Vasco Rossi si è avverato mercoledì pomeriggio. Il primo giugno era giunta alla nostra redazione una accorata richiesta da parte di Veronica, la nipote di Antonella, per realizzare un grande sogno della zia: incontrare Vasco. Antonella, 50 anni, malata di Sla da due anni, lotta con coraggio contro la terribile malattia.  La lettera di Veronica, nella quale veniva raccontato il grande amore di Antonella per il Blasco, è riuscita ad arrivare al destinatario.

Vasco ha incontrato Antonella mercoledì pomeriggio al Grand Hotel di Rimini. Un momento di grande emozione per la speciale fan e per la sua famiglia.
"Vasco è stato straordinario" racconta Daniela Moschella, la cognata "ha dato l'impressione di conoscere Antonella da sempre, una bella atmosfera a tratti commovente".
Antonella ha portato un messaggio per Vasco scritto sul tablet: "Ciao Vasco, mi chiamo Antonella Orrù, la mia storia te l’hanno già raccontata. E’ un onore conoscerti, grazie per avermi fatto questo regalo. Vorrei dirti molte cose ma sono emozionata. Ero una ragazzina quando ascoltavo le tue prime canzoni alla radio, la mia preferita è Sally. Cinque anni fa sono venuta al tuo concerto a Bologna, dove mi sono divertita tanto, ed è stato molto emozionante, perché ero con mia sorella, e Giulia era nel pancione. Oggi mi rispecchio in una tua canzone: portatemi Dio. Io voglio vedere, portatemi dio gli devo parlare, gli voglio raccontare di una vita che ho vissuto, e che non ho capito a cosa è servito, che cosa è cambiato, anzi e adesso cosa ho guadagnato, adesso voglio essere pagato. portatemi dio (scusa per l'intonazione)".
Vasco si è intrattenuto con Antonella e la sua famiglia raccontando aneddoti, facendo anche lui molte domande e regalando alcuni cappellini. I ringraziamenti della famiglia vanno, oltre che a Vasco, alla sua manager Tania Sachs, allo staff del Grand Hotel e alla Comunità di Montetauro che ha fornito il mezzo per il trasporto di Antonella.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >