Luned́ 21 Giugno00:51:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, maxi sequestro di beni ad un affiliato alla criminalità organizzata campana

700 mila euro il totale di quanto confiscato dalla Finanza di Rimini e Bologna

Cronaca Rimini | 10:38 - 03 Giugno 2021 Guardia di Finanza Guardia di Finanza.

Circa 700mila euro tra immobili, quote societarie e denaro sequestrati a tre società tra le provincie di Rimini, Pesaro Urbino e Napoli. La confisca è stata fatta dalla Guardia di Finanza di Rimini e Bologna. I beni, già sequestrati ad aprile scorso, erano di un 61enne della provincia di Napoli, soggetto socialmente pericoloso, considerato una figura di spicco nel panorama criminale della riviera romagnola e, in particolare, delle province di Pesaro e Rimini. Bancarotta fraudolenta, estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, abusivo esercizio di attività finanziarie, violazioni penal-tributarie e riciclaggio sono i precedenti del 61enne. L’uomo, secondo la ricostruzione delle Fiamme Gialle, aveva stretti e vecchi legami con persone della criminalità organizzata campana, in particolare con il clan dei Mallardo, come emerso anche dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia.
Le indagini hanno permesso di appurare la sproporzione tra i redditi dichiarati dal 61enne e le proprietà mobiliare ed immobiliare. Quanto in eccesso è stato considerato frutto di attività illecite.


L’attività di servizio conferma ancora una volta” si legge nella nota delle Fiamme Giallecome uno degli obiettivi prioritari del Corpo sia quello di aggredire, attraverso le misure di prevenzione, i patrimoni illecitamente accumulati dalla c.d. “criminalità da profitto”, ovvero da quanti vivono di traffici delittuosi o traggono il proprio reddito dai proventi dell’attività criminale, che l’azione della Guardia di Finanza - condotta in stretta sinergia con le Procure della Repubblica - D.D.A. e le Sezioni Misure di Prevenzione dei Tribunali - consente di recuperare e ricondurre nella disponibilità dell’intera collettività.”
 

< Articolo precedente Articolo successivo >