Domenica 20 Giugno23:27:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'ex tiro al volo di Vergiano diventa il parco degli artisti che apre con doppia inaugurazione

Il primo taglio del nastro sarà quello per il Circolo Culturale Sorridolibero

Attualità Rimini | 15:35 - 02 Giugno 2021 Preparativi in corso d'opera Preparativi in corso d'opera.


Una doppia inaugurazione quella che avrà luogo al Parco degli Artisti di Rimini, area ex Tiro a Volo di Vergiano, nei giorni 4 e 5 giugno sulle rive del fiume Marecchia.

Il primo taglio del nastro sarà quello per il Circolo Culturale Sorridolibero, l’associazione capitanata dal cantautore Sergio Casabianca (che ha ideato insieme all’amico Riccardo Pivi questo progetto, poi realizzato con i soci e i responsabili di Sorridolibero), e avrà luogo venerdì 4 giugno alle ore 17.00. Il giorno successivo si terrà l’inaugurazione complessiva del Parco degli Artisti, alle ore 18.00, seguita dal primo spettacolo in questa nuova location: l’Omaggio a Lucio Battisti di Sergio Casabianca e le Gocce. Ospiti per la serata Dino Gnassi con la sua band e Aldo Maria Zangheri alla viola.

Per le inaugurazioni è attesa anche la presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Rimini, che – ci tiene a sottolineare Casabianca – hanno fornito un contributo essenziale alla realizzazione di un progetto che ha risvolti sia nel sociale, sia in ambito artistico.

Il Parco degli Artisti infatti non sarà solo sede di spettacoli, ma anche e soprattutto un centro polifunzionale destinato ad attività ricreative e culturali e che si propone di diventare un nuovo polo di aggregazione per le zone periferiche della città, anche grazie alla sua collocazione geografica ottimale: facilmente raggiungibile dal centro di Rimini e di Verucchio mediante pista ciclabile e inserito nel parco Marecchia.

Un’area di circa 25.000 mq dove trovano spazio, oltre al circolo culturale e ai due palchi: Palco Grande (Spazio Spettacoli SGR) e Palco Aperitivi (Live Green Music Enoteca Amatori), anche lo spazio attrezzato per prendere il sole, un’area per le attività sportive e il ristorante Notevolo. “Il cuore del progetto - spiega Casabianca - è il circolo culturale che già da tempo volevo creare con Sorridolibero: uno spazio dedicato principalmente a restituire agli anziani la dignità che meritano nel nostro contesto sociale, con un posto in cui possano ritrovarsi in convivialità. Un’altra fascia di età sulla quale ci siamo concentrati molto è quella dei bambini: dopo un lungo periodo di isolamento, non solo fisico, finalmente potranno godere di un nuovo ambiente sano in cui socializzare e divertirsi. Il Parco degli Artisti, però, è pensato per tutti: un contesto dalle mille iniziative adatto anche ai giovani e alle famiglie, un valore aggiunto per la nostra comunità e uno spazio in cui ridare respiro all’arte, in tutte le sue forme.”

“Questo sogno si realizza anche grazie al contributo di sponsor come il Gruppo SGR e l’Enoteca Amatori, e alle tante donazioni private. Il primo luogo quella di due amici e soci storici di Sorridolibero: la stilista Loretta Fabbri e il marito Paolo Pericoli che hanno rilevato l’area su cui sorge il Parco degli Artisti, ma anche di altri soci e degli amici di Una Goccia per il Mondo, che porteranno nel nuovo centro gli uffici e ci aiuteranno a realizzare eventi a sfondo benefico. Speriamo che anche tanti cittadini, conoscendoci, vogliano contribuire e sostenerci in questo grosso impegno che ci siamo presi. Ci tengo anche a ringraziare l’associazione Rimini Classica, che collabora con noi nell’organizzazione degli spettacoli.”


 

< Articolo precedente Articolo successivo >