Sabato 28 Gennaio02:45:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, confiscati beni per un milione di euro a un pregiudicato pugliese

L’uomo dagli anni 80 era attivo nel crimine tra spaccio, prostituzione, minacce e sequestro di persona

Cronaca Rimini | 10:44 - 01 Giugno 2021 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Dieci immobili tra abitazioni e box auto tra Riccione, Lodi, Milano e Assago. Un’auto, 5 conti conrrenti, cassette di sicurezza con oro e denaro contante per un totale di circa un milione di euro. E’ quanto è stato confiscato dall’Ufficio Misure Patrimoniali della Divisione Anticrimine della Questura di Rimini. Il proprietario di tutta questa ricchezza è un pugliese 59enne pregiudicato, originario di Lucera ma da anni residente a Riccione. L’operazione è scattata all’alba di venerdì 28 maggio ed ha visto complessivamente impegnati una ventina di Agenti della Questura di Rimini, con il coinvolgimento di personale delle Questure di Milano e di Lodi. 
Il 59enne già dagli anni 80 era conosciuto dalle Forze dell’Ordine per varie vicissitudini giudiziarie: sfruttamento della prostituzione, sequestro di persona, minacce, reati contro la persona e spaccio. In diverse occasioni era stato condannato proprio per questi reati. L’uomo e la sua famiglia avevano un reddito “regolare” esiguo totalmente insufficiente a garantire un livello di vita di pura sussistenza. L’uomo aveva anche intestato a figli e parenti diverse proprietà per cercare di sottrarli ad eventuali sequestri.
Il provvedimento di confisca è stato emesso dal Tribunale di Bologna.

La Divisione Anticrimine opera nelle 106 Questure italiane ed è costituito da una “squadra” altamente specializzata, che sottopone quotidianamente ai Questori l’analisi qualitativa dei fenomeni delinquenziali per poterli prevenire.   

< Articolo precedente Articolo successivo >