Venerd́ 25 Giugno11:17:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trovato morto con la gola tagliata: la ricostruzione delle sue ultime ore

Il giovane peruviano di 35 anni aveva cenato fuori con il coinquilino, poi si era separato da lui

Cronaca Miramare | 17:37 - 29 Maggio 2021 I rilievi dei Carabinieri I rilievi dei Carabinieri.

Si chiamava Leonardo Yoel Vincens Ballena e a ottobre avrebbe compiuto 35 anni, il giovane di origine peruviana trovato morto dal coinquilino la scorsa notte intorno a mezzanotte in un appartamento a Miramare di Rimini. Secondo gli inquirenti è stato ucciso. Leonardo aveva preso in affitto con un giovane connazionale un monolocale che si dividevano, dormendo su un letto a castello. Quando il coinquilino e amico è rientrato ha ritrovato il 35enne riverso a terra vicino al bagno con la gola tagliata. Gli investigatori dei carabinieri del comando provinciale di Rimini in un'indagine velocissima hanno rintracciato tutte le persone con le quali Leonardo venerdì sera è venuto in contatto. Una decina le persone sentite dagli investigatori dei carabinieri che hanno anche ritrovato l'arma del delitto: un coltello. La pista più accreditata è quella di un omicidio non premeditato, ma al momento pare presto per stabilire un movente.

Gli investigatori sono dunque al lavoro per ricostruire le ultime ore di vita di Leonardo Yoel Vincens Ballena, Dalle 20 in poi di ieri sera, venerdì, l'uomo insieme all'amico e coinquilino avrebbe cenato fuori per poi passare qualche ora in un paio di locali nei dintorni dell'abitazione. A un certo punto i due giovani si sono divisi: Leonardo sarebbe rincasato prima e poi dopo la mezzanotte il coinquilino. I carabinieri coordinati dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi non escludono alcuna pista. Leonardo, giovane, atleta e muscoloso, tatuato e ben curato, non pare avesse mai avuto prima problemi con le forze dell'ordine e risulta regolare in Italia e in cerca di lavoro. Le persone sentite come testimoni sono quasi tutte originarie del Perù. Al vaglio anche le telecamere di sicurezza presenti in zona. Non si esclude nelle prossime ore una soluzione del caso. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >