Luned́ 21 Giugno00:44:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, Villanova Tigers si arrende alla Stella

Rose&Crown Villanova regge 28 minuti, poi i padroni di casa prendono il largo

Sport Rimini | 12:15 - 29 Maggio 2021 Basket D, Villanova Tigers si arrende alla Stella

Il derby Stella-Tigers non è mai banale, anche quando non conta nulla per la classifica. I riminesi sono già primi in regular season, i villanoviani secondi, e in attesa di conoscere i rispettivi avversari nei play-off. Il centro titolare Tigers Bollini è assente per infortunio, ed è una assenza che pesa nel già corto roster Tigers. Alla palla a due, la Stella è molto più pronta e va 6-0, poi Tomasi accorcia con una bomba e sull’8-3 Bryant becca tecnico. Una bella combinazione Campidelli-T. Guiducci e la tripla di capitan Zannoni cercano di tenere a galla Villanova, ma la bomba di Pulvirenti vale il 21-12. Con T. Guiducci e D. Buo, gli ospiti risalgono fino al 23-18.

Coach Evangelisti alterna le difese, i Tigers ruggiscono e con un canestro dalla media di Bartolucci vale il vantaggio Villanova 29-30 a 5”30. La situazione falli però è pesantissima: Tomasi e D. Buo hanno già 4 falli, il gioco da 3 puinti di capitan Zannoni vale il 43-35 per il riposo lungo.
Ancora Zannoni (miglior marcatore incontro con 27 p) e una bella entrata di F. Guiducci portano a -6 i Tigers (39-45), poi Bryant prende il secondo tecnico e – nonostante le reiterate proteste – deve uscire dal campo. La Stella però non subisce contraccolpo dalla perdita del suo totem e allunga. Campidelli con 4 punti di fila prova ad arginare Grandi, Cruz e Gori ma il vantaggio si dilata. 61-47.
D. Buo esce per infortunio, Tomasi per 5 falli, esordisce in questo campionato Alberto Rossi. Coach Evangelisti fa ampio ricorso alla panchina, anche il dirimpettaio Casoli chiama in campo le seconde linee. Gli schemi sono saltati, la Stella continua a martellare e punisce oltremisura i Tigers, che chiudono la gara con un bel canestro del classe 2004 Parri. Finisce 96-58.
I Tigers attendono il recupero di Omegna-Castel  San Pietro. Nel caso vincesse, sarebbe il prossimo avversario, altrimenti i Tigers incroceranno Budrio.

“Senza Bollini c’era il rischio di deragliare, ma volevamo comunque fare gara più determinata, intensa e ordinata. Mi prendo le responsabilità. Mentalmente eravamo scarichi. Siamo giovani, con tanti ragazzi esordienti nella categoria, la vittoria di martedì - dove siamo stati molto bravi, raggiungendo i play-off - forse ha influito. – ammette coach Cristian Evangelisti - Dispiace, volevamo fare un passo in avanti, ne abbiamo fatti due indietro. Questo derby era utile per migliorare il nostro stare in campo, invece la Stella è stata più brava e ha giocato una partita vera.  In difesa noi molli e disuniti, poco ordinati, spenti. Mi spiace molto, c’eravamo allenati bene in settimana. Questa sconfitta, e di queste proporzioni, ci deve aiutare a lavorare di più e meglio, ad essere più umili, aggressivi e intensi, per prepararci bene per i playoff”.


Il tabellino

Primo Miglio Pol. Stella Rimini - Rose&Crown Villanova Basket Tigers 96-58

Pol.Stella: Vincenzi 2, Barabesi, Gori 8, Naccari n.e., Pulvirenti 12, Rosario Cruz 18, Ferrini 3, Bryan 20, Campajola 12, Grandi 10, Frattarelli 11. All. Casoli, Padovani.

Tigers: Zannoni 27, Giacobbi, Guiducci F. 6, Buo S., Parri 2, Guiducci T. 4, Campidelli 5, Bartolucci 2, Buo D. 9, Gnomi, Tomasi 3, Rossi. All. Evangelisti

PARZIALI: 25-18, 43-35, 71-47

< Articolo precedente Articolo successivo >