Mercoledì 23 Giugno19:05:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, il derby di San Mauro per acciuffare i playoff. Mastronicola: 'Serve una sterzata'

Il tecnico: 'Subiamo gol perchè facciamo errori individuali: chiedo maggiore attenzione'. Pupeschi, Ambrosini e Casolla non convocati

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:14 - 29 Maggio 2021 Alessandro Mastronicola (foto Venturini) Alessandro Mastronicola (foto Venturini).

Derby domenica allo stadio Macrelli (ore 16) tra Sammaurese e Rimini (le due squadre sono divise da appena quattro lunghezze - 42 contro 38 – con entrambe le squadre con una partita in meno). Nel Rimini tornano disponibili Valeriani, e Canalicchio per cui l'emergenza in difesa è superata, out Gomis per squalifica e il baby Mengecci (infortunio): in rampa di lancio Lugnan o Pari. Da escludere un utilizzo di Valeriani a centrocampo. Nella lista dei convocati diramata nel pomeriggio  a sorpresa oltre a Pupeschi mancano anche gli attaccanti Ambrosini e Casolla. Ufficialmente: scelta tecnica.

Il Rimini è in serie negativa: tre punti in sei partite, occorre un colpo di reni se si vuole entrare nella griglia playoff.

“Domani conta fare una partita gagliarda, una partita di sostanza, una partita di orgoglio, se venisse il risultato pieno sarebbe ancora meglio – dice il tecnico Mastronicola – Del resto i punti pesano sempre di più visto che il numero delle partite diminuisce”.

Avversario è una squadra organizzata mentre quella biancorossa in fase difensiva da qualche tempo fatica. “E' così, i numeri non mentono – ammette il tecnico – commettiamo errori indviduali che pesano e che ci portiamo dietro da tempo causati da mancanza di attenzione, dalla concessione di cose facili all'avversario”.

Perchè non avete concesso il posticipo a mercoledì assecondando la richiesta della Sammaurese?

“E' una valutazione che io e la società abbiamo fatto insieme. I tre giorni di riposo in più rispetto a loro? E' l'unica cosa che non abbiamo guardato. Loro vogliono giocare di mercoledì e io voglio giocare di domenica, tutto qui”.

Pensa che il periodo non condizioni la sua riconferma?

“Non credo che il mio futuro sia legato a questo periodo. Vorrei costruire qualcosa di importante qui in un altro modo, ma non dipende solo da me. Sono sereno".

I CONVOCATI

Portieri Adorni, Scotti
Difensori Canalicchio, Giua, Manfroni, Nanni, Valeriani, Viti
Centrocampisti Aprea, Ceccarelli, Lugnan, Pari, Ricciardi, Sambou, Simoncelli
Attaccanti Arlotti, Battisti, Diop, Pecci, Vuthaj

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >