Venerd́ 18 Giugno14:13:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino, con Italia nuova fase rapporti anche su banche

Vertice tra il governo sammarinese e il premier Mario Draghi

Attualità Repubblica San Marino | 16:26 - 27 Maggio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Con la visita ufficiale di questi giorni "si apre una nuova fase nei rapporti tra Italia e San Marino, in cui abbandoniamo la vecchia pratica di confrontarsi solo su esigenze estemporanee. E' un'occasione storica, negli ultimi 10-20 anni non c'era mai stata una concentrazione così a tutti i livelli di incontri". Lo spiega il segretario di Stato per Affari Esteri di San Marino, Luca Beccari, al termine dell'incontro tra i vertici del Titano e il premier Mario Draghi.

Con Draghi, spiega, oltre al dossier Covid, "è stato affrontato anche il tema dell'integrazione della vigilanza bancaria", che è parte anche del negoziato per l'Accordo di Associazione San Marino-Ue sul quale "c'è il supporto" dell'Italia, spiega Beccari, sottolineando che il tema "è tra i nodi più complessi, ma non da un punto di vista politico bensì tecnico". Con il titolare del Mef Daniele Franco "è stato riconosciuto che il disallineamento delle norme fiscali" di San Marino rispetto all'Italia "si può dire archiviato. San Marino è conforme a tutte le regole internazionali, anche a quelle sul riciclaggio. Restano da risolvere alcune problematiche, ma non nel senso di distorsioni" del sistema fiscale sammarinese, spiega ancora il Segretario di Stato, sottolineando come sia stato proposto all'Italia di "mantenere operativi i tavoli tecnici su questo tema". "Con il presidente Mattarella abbiamo invece ripercorso quanto è accaduto a causa della pandemia, e quanto questa ha inciso sull'economia e i rapporti sociali", conclude Beccari. 



 

< Articolo precedente Articolo successivo >