Luned́ 21 Giugno00:00:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La mobilità elettrica sbarca a Rimini con una flotta di eScooter e colonnine Be Charge

Presenti all’evento di lancio l’Assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Andrea Corsini e il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi

Attualità Rimini | 16:05 - 21 Maggio 2021 Lo scooter sharing elettrico Lo scooter sharing elettrico.

Helbiz, società americana leader globale nella micro-mobilità e Be Charge, società del Gruppo Be Power S.p.A. dedicata alla diffusione delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica, portano la mobilità elettrica a Rimini attraverso un servizio di scooter sharing a marchio MiMoto by Helbiz e una capillare rete di ricarica.

L'iniziativa si inserisce all'interno di un progetto di ampio respiro che punta a sviluppare e diffondere la mobilità elettrica in Emilia-Romagna, regione nella quale sono già presenti oltre 1.200 mezzi Helbiz a due ruote fra bici e monopattini elettrici. Nello specifico saranno circa 50 mezzi gli scooter 100% elettrici a marchio MiMoto inizialmente a disposizione dei residenti e dei visitatori della località romagnola che potranno spostarsi nel centro della città e su tutto il litorale.

Be Charge può contare su oltre 370 punti di ricarica già attivi in Emilia-Romagna, dei quali 84 punti a Rimini di cui 8 in fase di attivazione.

La città di Rimini si conferma quindi innovatrice e pioniera della mobilità elettrica con gli scooter elettrici di MiMoto e le colonnine di ricarica di Be Charge.
A sottolineare lo spirito tecnologico dell'Emilia-Romagna e della città di Rimini, la cerimonia di lancio di questa iniziativa è stata presieduta dall'Assessore alla Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo, Commercio della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, accompagnato dal Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi.

"Rimini è stata tra le prime città in Italia a investire e scommettere con convinzione sulla micromobilità elettrica, diventando oggi un punto di riferimento del Paese per la sperimentazione delle nuove forme di mobilità sostenibile – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – I monopattini in condivisione sono ormai una realtà consolidata, a breve partiremo con la sperimentazione del car sharing elettrico e oggi il lancio dei servizi di Mimoto e Becharge proiettano Rimini tra le realtà turistiche italiane tra le più all'avanguardia, con un'ampia offerta per i cittadini e i visitatori temporanei."

I tre founders di MiMoto Alessandro Vincenti, Gianluca Iorio e Vittorio Muratore esprimono unanimamente il proprio orgoglio nell'approdare a Rimini per l'estate 2021, sottolineando che "Lanciare il nostro servizio assieme a Be Charge in un territorio stupendo come la Romagna, simbolo di italianità nel Mondo è da considerarsi un ottimo risultato soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo vivendo a causa dell'emergenza sanitaria. Siamo davvero felici di portare anche qui la nostra filosofia caratterizzata da condivisione e sostenibilità che, in una località marina come Rimini, ha un significato ancora più forte. Oggi il servizio di scooter sharing MiMoto è diventato strategico per gli spostamenti in città, dando un grande contributo al cittadino e all'amministrazione comunale ponendosi come supporto sia al trasporto pubblico, sia a quello privato".

Il servizio è accessibile a chiunque scarichi l'app MiMoto, disponibile per iOS e Android.
La corsa ha un costo di 0,35 euro al minuto, di 14,90 euro all'ora o di 59 euro per l'intera giornata. Ogni scooter MiMoto è omologato per due passeggeri e ha in dotazione nel bauletto due caschi di misure diverse dotati di profumatori igienizzanti, cuffiette igieniche usa e getta e una schiuma per caschi auto asciugante per la sicurezza degli utenti.
Per effettuare una ricarica alle stazioni di ricarica Be Charge è sufficiente installare e registrarsi sull'App «BeCharge» scaricabile gratuitamente dagli AppStore Google Play e Apple App Store. Attraverso l'App è inoltre possibile visualizzare la mappa di tutte le stazioni di ricarica Be Charge sul territorio, verificare la disponibilità in tempo reale e la tipologia di presa dei vari punti di ricarica, oltre che il prezzo in €/kWh erogato. Il costo della ricarica verrà direttamente addebitato sulla carta di credito associata all'account dell'utente. Se il dispositivo è dotato di navigatore (Google Maps o Mappe di Apple) è inoltre possibile ottenere le istruzioni di guida per raggiungere le singole stazioni di ricarica. Il call center è sempre disponibile 24/7.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >