Sabato 12 Giugno23:24:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bonaccini: "presto partiranno le vaccinazioni degli operatori del turismo"

Balneari e strutture ricettive; quelle per i 40enni partiranno verso fine giugno

Attualità Rimini | 11:02 - 19 Maggio 2021 Immagine di repertorio Immagine di repertorio.

Le vaccinazioni dei 40enni, che da lunedì possono registrarsi al portale della Regione, in Emilia-Romagna partiranno "verso fine giugno, perché prima vogliamo completare gli anziani e i fragili". Lo ha annunciato il presidente della Regione Stefano Bonaccini, che ha anche anticipato che nei prossimi giorni cominceranno le vaccinazioni per gli operatori turistici. "A breve - ha detto - partiremo con gli operatori del turismo: i balneari e le strutture ricettive". Sul tema del turismo è in corso anche un confronto sul governo, relativo alla questione delle vaccinazioni nei luoghi di vacanza. "Il tema vero - dice Bonaccini - rimane il numero di dosi a disposizione, perché se si devono vaccinare i turisti, bisogna avere la certezza che vengano rese disponibili le dosi necessarie per farlo". 

LA FIPE: "VACCINARE ANCHE OPERATORI PUBBLICI ESERCIZI" A margine delle dichiarazioni di Bonaccini, arrivano le parole di Gaetano Callà, presidente Fipe-Confcommercio Provincia di Rimini, deluso per l’esclusione, nel settore turismo, degli operatori dei pubblici esercizi:  “Vogliamo immaginare che si sia trattato solamente di una dimenticanza nel citare le componenti del turismo e diamo per scontato che questa priorità, se verrà data, sarà appannaggio di tutto il comparto turistico. Altrimenti saremmo di fronte ad un problema che sembrava essere superato: non è possibile che ancora non si dia il giusto peso al nostro settore, componente fondamentale del turismo al pari di alberghi e stabilimenti balneari. Questo non è certo il momento di fare figli e figliastri”. Concorda con Callà il presidente di Confcommercio Rimini, Gianni Indino: "Alberghi, stabilimenti balneari, ma anche ristoranti, pub, bar, parchi tematici, e ancora guide turistiche, commercio e locali di intrattenimento sono elementi fondanti del turismo e vanno messi sullo stesso piano perché compongono parti fondamentali dell’offerta del nostro territorio, che da essi non può prescindere".


 


 

< Articolo precedente Articolo successivo >