Sabato 19 Giugno11:21:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il senatore Marco Croatti in visita al Centro Agro Alimentare Riminese

"Piacevolmente sorpreso da questa struttura all’avanguardia e dal grande lavoro degli operatori"

Attualità Rimini | 15:24 - 17 Maggio 2021 Indino e Croatti Indino e Croatti.

Visita al CAAR per il senatore riminese Marco Croatti, che questa mattina, lunedì 17 maggio,  di buon’ora, ha varcato le porte del Centro Agro Alimentare Riminese accompagnato dal presidente Gianni Indino per conoscere meglio questa importante realtà del territorio. È stata l’occasione per “toccare con mano” la vita del mercato ortofrutticolo della nostra provincia e dei reparti dedicati all’ittica e alla logistica, incontrando gli operatori che ogni giorno danno vita agli scambi commerciali delle nostre eccellenze.
 

“Il CAAR è un centro economico importante – dice il senatore Marco Croatti - che però in città non conoscono in tanti. Per il nostro territorio la filiera dell’agroalimentare è un settore d’eccellenza, che produce e commercializza numerosi prodotti Dop e Igp. La struttura riminese è funzionale e all’avanguardia, ha spazi ben gestiti e sviluppa anche un indotto importante. Sono stato contento di aver potuto visitare il CAAR nel momento di maggiore attività, la mattina presto, incontrando gli operatori storici che mi hanno confermato come il lavoro sia proseguito senza intoppi anche durante il periodo di pandemia, pur con le inevitabili difficoltà. Ciò significa che in questo luogo di lavoro si è stati bravi a rispettare i protocolli e le direttive sanitarie non facendo mai mancare sulle nostre tavole e su quelle dei locali i prodotti freschi. Ringrazio il presidente Indino per questa visita che mi ha lasciato piacevolmente sorpreso dal buon funzionamento e dal grande lavoro che gli operatori portano avanti ogni giorno”.
 

“Ci ha fatto molto piacere che il senatore Croatti abbia voluto conoscere da vicino il CAAR – spiega il presidente Gianni Indino – e che ne sia rimasto piacevolmente sorpreso. Un altro segnale che Rimini può contare su una struttura all’avanguardia. Con il senatore abbiamo trascorso alcune ore parlando con gli operatori e vivendo la vivacità degli scambi commerciali. Abbiamo instaurato un dialogo proficuo sulle istanze della filiera agroalimentare, concordando sulla grande importanza che assume per il nostro territorio. Il CAAR sta lavorando per la sua internazionalizzazione con varie partecipazioni a fiere di settore all’estero, ma anche per aprirsi di più alla città e agli operatori essendo un autentico motore economico del territorio. Vorremmo ritrovare lo sguardo piacevolmente sorpreso del senatore in quello di ogni riminese che visiterà il CAAR. In questa logica sono già in cantiere varie iniziative per fare comprendere ai riminesi il grande valore del CAAR e per fare apprezzare loro questa struttura e tutto ciò che la rende unica”.

< Articolo precedente Articolo successivo >