Martedý 22 Giugno05:41:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche, proposta riapertura il 15 luglio. Indino: "Bonaccini abbia coraggio"

Tante le chiusure dei locali a causa del lockdown. In Regione "il 20% ha già messo i dischi nel cassetto

Attualità Emilia Romagna | 13:24 - 17 Maggio 2021 Dj seleziona musica in consolle Dj seleziona musica in consolle.

Un "danno enorme" per le discoteche non avere ancora una data di riapertura. È quanto denuncia il presidente del sindacato dei locali da ballo Silb Emilia-Romagna, Gianni Indino, che rivolge un appello al presidente della Regione, Stefano Bonaccini: "Lo scorso anno è stato molto coraggioso e ci è stato vicino, e noi ne prendiamo atto. Mi auguro che abbia la stessa attenzione anche quest'anno, perché è dimostrato che i contagi non sono cresciuti per causa delle discoteche". E fa il caso della Sardegna "dove esattamente un anno fa si dice sia partito tutto" (il riferimento è ai focolai in discoteca), mentre quest'anno in poche settimane quella regione è passata da zona bianca a rossa, "e mi è dato sapere che di discoteche aperte in quel periodo non ce ne fossero. Per cui attribuire sempre a noi la responsabilità degli avvenimento più tristi... ci siamo veramente stancati", afferma Indino che ha proposto come data per la riapertura delle piste da ballo il 15 luglio. "Dipende dalla curva epidemiologica - precisa -, ma siamo pronti a spostarla in avanti nel caso le condizioni sanitarie ci mettessero nuovamente in difficoltà". Tante le chiusure dei locali a causa del lockdown. In Emilia-Romagna "il 20% ha già messo i dischi nel cassetto - riporta il presidente - Questi locali non riapriranno più. Se non ci saranno le riaperture, questa quota sarà destinata a rialzarsi". In Emilia-Romagna le discoteche, in base ai dati del Silb, sono 274, i dipendenti 8.500 (20 mila con i lavoratori atipici) e il fatturato è di 120 milioni (240 milioni con l'indotto). "Dateci una data, dateci speranza, abbiate coraggio", l'appello finale di Indino al governo e alla Regione.

< Articolo precedente Articolo successivo >