Giovedý 24 Giugno07:21:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova Marecchiese, viceministro Morelli in visita a Novafeltria

"Serve progettazione e unione delle istituzioni per questa opera fondamentale", spiega

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Novafeltria | 17:14 - 14 Maggio 2021 Alcuni momenti della visita del ministro Morelli a Novafeltria. In gallery uno dei cartelli installati stamani sulla Marecchiese Alcuni momenti della visita del ministro Morelli a Novafeltria. In gallery uno dei cartelli installati stamani sulla Marecchiese.

Oggi (venerdì 14 maggio) il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli ha fatto visita al comune di Novafeltria, affiancato dai due deputati della Lega Jacopo Morrone ed Elena Raffaelli, soffermandosi su una questione primaria per i sindaci dell'Alta Valmarecchia: il miglioramento della viabilità. Il progetto di una nuova Marecchiese, sull'attuale tracciato, ma con varianti efficaci che permettano di superare i centri storici di comuni come Novafeltria e Villa Verucchio, e altri interventi che possano accorciare i tempi di percorrenza e rendere più agevole il collegamento con le città della Riviera. Importanti industrie fanno parte del tessuto economico dell'Alta Valmarecchia, ma l'attuale tracciato della Marecchiese non è adeguato per gestire l'elevata mole di traffico, così gli stabilimenti sono isolati dalle realtà produttive della Riviera o delle città più grandi come Santarcangelo di Romagna. Nel contempo i sette comuni "soffrono" di spopolamento e di invecchiamento costante della popolazione, con i giovani "costretti" a migrare verso la Riviera per trovare opportunità lavorative, impossibilitati a una vita da pendolare che sarebbe resa più agevole, invece, da un tracciato percorribile in tempi più brevi. "Ci sono tante valli come la Valmarecchia che soffrono, ma questa ha realtà produttive importanti che rischiano di doversene andare, proprio perché manca un moderno tracciato stradale", ha spiegato il viceministro Morelli, invitando all'unità i sindaci di Alta e Bassa Valmarecchia, affinché facciano un fronte compatto per portare le proprie istanze alla Regione Emilia Romagna, che condividerà la progettazione con Anas. Oggi all'incontro erano assenti i sindaci della Bassa Valle, ma la firma del protocollo dello scorso 26 febbraio rassicura sulla condivisione degli obiettivi del progetto della nuova Marecchiese, A preoccupare  sono piuttosto le tempistiche dei lavori: mercoledì 19 maggio è in programma un incontro cruciale in videoconferenza tra l'assessore regionale Corsini, il presidente della Provincia Santi, i sindaci e i rappresentanti di Anas, che ha competenza sulla strada in merito all'esecuzione dei lavori. Nel protocollo firmato lo scorso 26 febbraio si parlava di progetti completati entro l'inizio del 2022, ma nella migliore delle ipotesi è possibile pensare che la progettazione si completi a giugno 2022.  Cittadini e imprenditori si aspettano risposte importanti: intanto oggi sono stati installati dei cartelli, lungo la Marecchiese, proprio in previsione della visita del sottosegretario, per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità di cambiare la viabilità dell'Alta Valmarecchia, attraverso una strada più sicura e con tempi di percorrenza inferiori agli attuali. 



 

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >